Tassi sui mutui: da Banca d'Italia l'andamento dell'estate

Il rapporto "Banche e Moneta" di Banca d'Italia riporta nuovi minimi per quanto riguarda i tassi di interessi sui mutui a giugno 2020. Per quanto riguarda i tassi Euribor e Eurirs indicano invece maggior stabilità, se non addirittura casi di rialzi. 

Per quanto riguarda i tassi, ci troviamo in un ottimo momento per l'accensione di un mutuo, sia che si tratti di finanziamenti a tasso fisso, sia che siano a tasso variabile. È il momento giusto anche per quanto riguarda la surroga di un mutuo pre-esistente. 

I tassi di interesse sui mutui, comprese spese accessorie, si attestano all'1,6% contro l'1,65% di maggio 2020. Per quanto riguarda i tassi per le nuove erogazioni di credito al consumo, invece, salgono al 7,5% contro il precedente 7,32% , mentre i prestiti alle società sono pari all'1,26% contro l'1,21% dello scorso maggio. 

In merito ai prestiti ai privati, nel mese di giugno questi sono cresciuti del 2,3% annuo, contro l'1,5% del mese di maggio; nello specifico i prestiti alle famiglie sono passati dal 1,9% all'1,6%. 

Analizzando l'andamento delle ultime settimane dei tassi di riferimento dei mutui a tasso fisso o variabile, viene evidenziato un indice Irs in lieve rialzo, con le scadenze a lungo termine che si aggirano intro allo 0,15 dopo mesi in cui erano a quota 0. 

L'Euribor si mantiene invece sotto allo 0, con un calo intorno allo 0,5 per le scadenze mensili e trimestrali. 

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.


Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione