Tendenze: edilizia green e circular economy

Secondo una ricerca svolta dal World Green Building Council pubblicata da Recycling Magazine oltre l'80% delle aziende facenti parte del settore edilizio punteranno sulla circular economy. Questo come risposta ai gravi danni causati nel settore dall'emergenza sanitaria, la quale, oltre agli aspetti negativi, ha portato un clima di crescita e la voglia di aprirsi a nuove sperimentazioni per soddisfare nuove esigenze. 

I principali trend delle costruzioni post-Covid saranno, secondo Novello, CEO di Chryso Italia, porranno maggiore attenzione alla sostenibilità ambientale e al riuso. Occorre sottolineare, inoltre, che la circular economy garantisce un sistema di raccolta differenziata totale e promuove nuove opportunità commerciali.

Vediamo quindi un numero sempre maggiore di imprese del settore edilizio focalizzarsi sulla circular economy, ossia un'economia basata sul riutilizzo e il riciclo di risorse e materiali

Edifici "green", i quali incrementano la produttività dei lavoratori e garantiscono un aumento del comfort abitativo, oltre che un risparmio energetico notevole. Inoltre, l'attenzione alla sostenibilità ambientale è fondamentale per far fronte al cambiamento climatico e per contrastare l'inquinamento.

I grandi cambiamenti post-Covid derivano anche dal dover ripensare gli spazi, riducendo postazioni e consumi, creando spazi meno "concentrati" specie nel caso degli uffici. Per le aziendeinoltre diventerà la prassi organizzare webinar, videoconferenze e corsi online. Proprio per questo motivo la tendenza è quella di installare impianti di connessione ultraveloce, smart buildings e tecnologia 5g. 

Per quanto riguarda i materiali vedremo un incremento dell'utilizzo del calcestruzzo drenante, il quale, grazie alla sua permeabilità e porosità, si adatta facilmente alle componenti strutturali, conferendo un miglioramento anche sotto al punto di vista estetico. Di fondamentale importanza anche le Net-Zero Emissions, ossia la riduzione delle emissioni incorporate di carbonio entro il 2050.

L'emergenza sanitaria ha contribuito all'aumento di richieste per gli impianti di areazione all'interno degli edifici, con un enorme incremento di installazione di griglie, filtri dell'aria e bocchette. 

Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.



Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione