Chiarimenti dall'AdE in merito al 730 per CAF e intermediari

L'Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla scadenza del 730 per l'anno 2020. La scadenza del 730 è stata spostata al 30 di settembre, con conseguente cambiamento delle tempistiche per quanto riguarda i conguagli e i rimborsi Irpef.

La richiesta di chiarimenti è stata avanzata dalla Consulta Nazionale dei Caf, la quale si è vista stravolgere routine e scadenze.

Da quest'anno si apre la possibilità per gli eredi di presentare il modello 730 per contro del contribuente deceduto. L'Agenzia però, in questo caso, non mette a disposizione i dati della dichiarazione precompilata, per questo motivo la Consulta Nazionale dei CAF chiede se sia inutile che venga acquisita la delega di accesso alla dichiarazione precompilata la quale autorizza o nega l'autorizzazione al CAF per il prelievo. 

L'Agenzia chiarisce che nel caso in cui l'erede presenti il 730 per contro del contribuente deceduto, il CAF non è obbligato ad acquisire la delega di accesso alla dichiarazione precompilata siccome questa non viene resa disponibile. 


Photo Credits: Google Images e Pinterest.it



Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione