Nuovo limite del pagamento in contanti: dal 1 luglio 2000 euro

Dal 1° luglio la soglia massima del pagamento in contanti verrà spostata a 2.000€, mentre dal 1° gennaio del 2022 il limite verrà spostato ad un massimo di 1.000€. Quindi dal 1° luglio di quest'anno, qualora venisse superato il tetto dei 2.000€ scatteranno sanzioni particolarmente pesanti: fino a 50.000€ per ogni operazione.

L'introduzione del nuovo limite era già stata stabilita dal decreto n. 124/2019 collegato alla Legge di Bilancio come strumento per la lotta all'evasione fiscale. Sicuramente l'emergenza sanitaria ha dato una ulteriore spinta ai pagamenti tracciabili, infatti, a causa della chiusura forzata, molte attività hanno puntato alla vendita online. 

Negli ultimi 20 anni il la soglia per i pagamenti in contanti è cambiato diverse volta. Per la prima volta, dal 2011 al 2015, è scesa a 1.000€ con il Governo Monti, mentre fino al 2010 era fissato a 12.500€.

L'abbassamento della soglia massima dei pagamenti in contanti si inserisce all'interno di diversi misure antievasione che hanno lo scopo di far emergere l'economia sommersa e di stimolare la modernizzazione della società e dell'economia. 




Photo Credits: Google Images e Pinterest.it

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.




Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione