La guida aggiornata 2020 per il bonus mobili e elettrodomestici

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito la guida aggiornata 2020 per quanto riguarda il bonus mobili e grandi elettrodomestici. Come ogni anno, la guida serve per fornire informazioni utili per la fruizione delle detrazioni le quali sono suddivise in aree tematiche.

La guida contiene quindi tutte le informazioni necessarie riguardanti le detrazioni prorogate dalla Legge di Bilancio 2020. Il bonus comporta una detrazione del 50% per un importo massimo di 10.000€, sull'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, purchè questi ultimi siano in classe A (A+ per quanto riguarda i forni). Altro requisito fondamentale, per poter beneficiare del bonus, è che i mobili e gli elettrodomestici vengano acquistati per arredare un immobili che sia oggetto di ristrutturazione. 

Il contribuente che intende usufruire del bonus mobili 2020 deve avere iniziato la ristrutturazione edilizia dell'immobile non prima del 1° gennaio 2019; inoltre, per poter detrarre le spese sostenute è necessario che vengano indicate nella dichiarazione dei redditi.

È possibile usufruire della detrazione anche quando i mobili e gli elettrodomestici acquistati sono destinati all'arredo di un ambiente che non è oggetto di ristrutturazione edilizia, ma anche quando i beni acquistati sono destinati ad arredare l'immobile principale, ma l'intervento di ristrutturazione è realizzato su una pertinenza dello stesso immobile, anche se accatastata in modo autonomo. Inoltre, si ha diritto alla detrazione quando la ristrutturazione viene eseguita sia su singole unità immobiliari residenziali, sia quando i lavori sono realizzati su parti comuni di edifici condominiali. 

Per consultare la guida completa sul sito dell'Agenzia delle Entrate clicca qui.

Photo Credits: Pinterest.it



Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Proroga contratto di locazione: imposta minima di 67 euro