Contratto di locazione e comodato d'uso, quali sono le differenze?

Può capitare di fare confusione tra tipologie di contratto differenti, come tra contratto di locazione e contratto di comodato. Vediamo allora quali sono le principali differenze tra le due tipologie.

Innanzitutto il comodato d'uso d'uso di una casa è un contratto gratuito, mediante il quale una parte (proprietario) consegna all'altra un bene, che può essere mobile o immobile, per un preciso periodo di tempo con l'obbligo di restituzione dello stesso alla fine del periodo pattuito. Al contrario, il contratto di affitto non è gratuito, viene infatti previsto un canone di locazione.

Quindi la differenza principale tra locazione e comodato è appunto la gratuità di quest'ultimo. Il comodato si differenzia anche dalla compravendita, perché si tratta di un contratto obbligatorio, non traslativo. Il contratto obbligatorio prevede infatti che il proprietario non perda la proprietà dell'immobile, bensì solo il godimento, mentre nel contratto traslativo è previsto che la proprietà dell'immobile sia traslata dal venditore all'acquirente.

Un'altra caratteristica che differenzia il contratto di locazione da quello di comodato, è il fatto che il primo deve essere registrato all'Agenzia delle Entrate, mentre la registrazione del contratto di comodato dipende dal fatto che esso sia scritto o verbale. Nello specifico, il contratto di comodato verbale deve essere registrato solo nel caso in cui esso venga menzionato in un altro atto registrato e per poter usufruire delle agevolazioni per Tasi e Imu.

L'altra differenza tra le due tipologie di contratti è quella che la registrazione del contratto di locazione deve essere eseguita entro 30 giorni dalla data di stipula, mentre per quanto riguarda il comodato, se si opta per la registrazione, questa deve avvenire entro e non oltre i 20 giorni dalla data di stipula.
Photo Credits: Google Images

Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.




Commenti

Post popolari in questo blog

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione