Vendita della casa: novità sulle tasse 2020


Insieme alla Legge di Bilancio 2020 arrivano alcune novità per quanto riguarda le tasse sulla vendita di una casa.

L'articolo 89, dedicato ai rendimenti de bene, infatti, prevede un aumento che va dal 20% al 26% dell'aliquota dell'imposta sostitutiva per le plusvalenze che vengono realizzate grazie a cessioni a titolo oneroso di bene immobili i quali sono stati acquistati o costruiti da non più di 5 anni. L'attuale legislazione, istituita dalla Legge Finanziaria del 2006, prevede un'aliquota del 20%.

L'applicazione di tale regime sostitutivo deve essere richiesta al notaio in sede di rogito, in quanto è facoltativa. Essa va a sostituire la normale tassazione IRPEf, la quale viene applicata sulla plusvalenza calcolata come differenza che intercorre tra il prezzo di acquisto/costruzione e il prezzo di vendita.

Quindi oltre alla cancellazione dell'aumento della cedolare secca sul canone concordato dal 10% al 12,5% e delle imposte ipotecarie e catastali, la Legge di Bilancio 2020 prevede un aumento dell'aliquota anche per chi vende casa entro i cinque anni dall'acquisto. 


Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Proroga contratto di locazione: imposta minima di 67 euro

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore