Tendenze: i bagni del 2020

Il bagno non è più solamente un ambiente di servizio all'interno dell'abitazione, bensì è sempre di più un ambiente con una propria identità, in cui si trascorrono momenti di relax, tra innovazioni tecnologiche e grandi elementi classici.

Innanzitutto vediamo una forte tendenza all'utilizzo di colori con tonalità tenui e sobrie, in modo da restituire allo spazio un'aura rilassante. Questo non vale solamente per i colori delle pareti e delle piastrelle, infatti, vediamo un grande ritorno dei sanitari colorati, ma sempre con tonalità piuttosto neutre, come il grigio, il beige e il marrone.

L'utilizzo di tinte sobrie e neutre investe anche la scelta dei materiali, con l'impiego di materiali naturali, come il legno e la pietra, o con la scelta di materiali che simulano quelli presenti in natura, come il gres effetto legno/pietra.
Non dimentichiamo però l'uso del parquet anche in bagno, scelta che generalmente deriva dal desiderio di dare continuità tra il bagno e il resto degli ambienti della casa.

I rivestimenti sono apprezzatissimi nel grande formato, il quale non viene scelto solamente per i pavimenti, ma anche per i rivestimenti delle pareti, riducendo al minimo le fughe. Questo accorgimento consente di creare una superficie continua e omogenea. Un'altra tendenza è quella di dipingere le pareti, smaltandole con prodotti appositi, senza rivestirle; una scelta che restituisce all'ambiente ancora più omogeneità e accoglienza.

Sempre per quanto riguarda le pareti vediamo il ritorno dei decori, mediante l'utilizzo di speciali carte da parati resistenti a condizioni di umidità alle quali è generalmente soggetto un ambiente come il bagno.

La tendenza generale è quella di preferire l'installazione del box doccia, rispetto alla vasca, e questo accade anche nelle abitazioni che dispongono di due o più bagni: nella maggior parte dei casi viene installato il box doccia in ognuno di questi. La scelta del piatto, oltre al classico in ceramica, ricade sempre più spesso su quello a filo del pavimento, a volte addirittura posizionato allo stesso livello ma di un differente materiale.

Per chi decide di installare la vasca e ha a disposizione un ambiente spazioso per farlo, la scelta ricade su quelle freestanding, ossia posizionate lontano dalle pareti, che richiamano situazioni di relax perché molto simili a quelle che si possono trovare nelle spa.

A livello di innovazioni tecnologiche, il protagonista è sicuramente il gabinetto, il quale viene sempre più spesso realizzato senza brida (la quale è la rientranza che si trova al di sotto del bordo). Una scelta di questo tipo implica una maggior facilità e velocità a livello di pulizia, rispetto a un sanitario tradizionale. 


Photo Credits: Pinterest.it


Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri servizi per la gestione fiscale delle locazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Proroga contratto di locazione: imposta minima di 67 euro

Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore