Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2019

Come funzionano le detrazioni per la ristrutturazione?

Immagine
Sappiamo bene che per chi ristruttura il proprio immobile, sono previste detrazioni fiscali fino a 96.000,00 € di spesa massima. Nello specifico, i proprietari che ristrutturano possono recuperare fino al 50% delle spese che vengono sostenute tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2019, mentre per quanto riguarda le spese sostenute dal 1 gennaio 2020 in poi la detrazione viene ridotta al 36% delle spese sostenute. La detrazione ottenuta verrà restituita in 10 rate, di pari importo, divise nelle rate del 730 dei successivi 10 anni. 

Ma come si fa ad usufruire di questa detrazione? 
Per averne diritto è obbligatorio che i pagamenti per le spese vengano effettuate mediante bonifico bancario o bonifico postale, entrambi possono anche essere eseguiti online, dai quali devono risultare alcuni dati. 
Tra questi deve essere obbligatoriamente presente:
- la causale del versamento, con riferimento all' art. 16 bis del Dpr 917/1986
- il codice fiscale del beneficiario della detrazione
- il codice …

Conventi, caserme, fari: come viverci

Immagine
Al momento sono 93 gli immobili che sono stati messi sul mercato dall'Agenzia del Demanio. Si tratta di ex case cantoniere, vecchie caserme e conventi dismessi: immobili pubblici che sono inutilizzati da anni e vertono in uno stato di abbandono. Questi edifici, spesso con valore storico, possono ritrovare il loro antico splendore e cominciare una nuova vita, grazie al piano dismissioni da 1,2 miliardi di euro. 

L'Agenzia del Demanio lavora a questo piano da inizio anno. I primi 93 immobili fanno parte del Pacchetto Forte di privatizzazioni, sotto la guida dell'Agenzia. Al Demanio è stata affidata la vendita di un totale di 420 immobili per altrettanti milioni di euro di valore stimato. 

Ad oggi sono stati selezionati questi immobili perché risultano già appetibili per il mercato attuale, in quanto risultano già dotati di destinazioni d'uso adeguate, sui quali è possibile investire da subito dopo la conclusione delle procedure di acquisto. Le strutture che fanno parte del…

Condominio e locazioni brevi

Immagine
Gli affitti brevi sono locazioni che hanno durata inferiore ai 30 giorni, compresi anche quelle che prevedono la fornitura di pulizia locali e di biancheria, stipulati da persone fisiche, al di fuori dall'esercizio di attività di impresa, direttamente o anche grazie all'intervento di soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, anche grazie alla gestione di portali online. Si tratta di locazioni non necessariamente a vocazione turistica. 

Per quanto riguarda i rapporti con il condominio, occorre accertare che il regolamento non vieti le locazioni previ, se il divieto non esiste allora il proprietario dell'immobile può attivare la locazione senza il bisogno di alcuna autorizzazione. Inoltre, il proprietario, entro le 24 ore successive all'arrivo dei conduttori (o nell'immediato, nel caso in cui si trattasse di locazioni con durata inferiore alla giornata), ha l'obbligo di segnalare, mediante il portale Alloggiati Web della Polizia di Stato, al…

La Rubrica di Valeria: come pulire facilmente il piano cottura

Immagine
Il piano cottura della nostra cucina, che sia in acciaio o smaltato, deve essere sempre pulito dopo ogni cottura, perchè è l'unico modo per garantirne un'ottima durata. Lo consideriamo un lavoro piuttosto noioso, ma con qualche piccolo accorgimento sarà possibile rendere questa operazione più leggera. 

Innanzituto occorre sottolineare che pur di diversi materiali, in generale i piani cottura sono piuttosto delicati, per questo motivo dobbiamo prestare particolare attenzione per evitare di graffiarli. Quindi, utilizziamo sempre dei panni morbidi che non grattino le nostre superfici: da bandire assolutamente la parte ruvida delle spugne!

Per i piani cottura in acciaio inox esiste una moltitudine di prodotti specifici in commercio, che vanno dagli sgrassanti alle creme brilla acciaio. Se preferite utilizzare metodi naturali, adatti sia per i piani in acciaio, che per quelli smaltati, munitevi di bicarbonato e strofinate le macchie con una spugna bagnata, risciacquando il tutto con …

Locazioni immobiliari concordate: proroga biennale

Immagine
L'articolo 19 bis del Dl 34/2019 ha definitivamente chiarito il dubbio relativo alle proroghe dei contratti di locazione a canone concordato: queste sono biennali e non triennali. Il contratto di locazione a canone concordato ha generalmente una durata di 3 anni + 2 e nello specifico permette alle parti di stabilire il canone di locazione entro alcuni termini, nel rispetto di un massimo e di un minimo. Queste soglie sono definite a livello locale dalle organizzazioni della proprietà edilizia con quelle rappresentative degli inquilini.  I vantaggi del contratto di locazione a canone concordato sono molteplici, partendo dai vantaggi fiscali che derivano da chi opta per questa forma contrattuale, rispetto alla comune formula 4+4. Per il contratto a canone concordato, in regime di cedolare secca, l'aliquota è del 10%, invece che del 21%, mentre, per quanto riguarda la Tasi e l'Imu, è possibile godere di una riduzione del 25% della base imponibile. Un contratto di questo tipo, sc…

Olimpiadi 2026 e previsioni immobiliari

Immagine
Nel 2026 si terranno le Olimpiadi Invernali a Milano-Cortina. Vediamo qualche previsione per quanto riguarda lavoro e settore immobiliare. 
Glie studi della Bocconi di Milano, della Ca' Foscari di Venezia e la Sapienza di Roma prevedono che i Giochi porteranno un'importante crescita del PIL e dei posti di lavoro. Per quanto riguarda il mercato immobiliare, occorre sottolineare che la categoria che riguarda il settore alberghiero è cresciuta del 9%, toccando quota 3 miliardi di euro di immobili oggetto di compravendite o contratti di locazione. Si crede che questa tendenza non perderà il suo andamento positivo, grazie all'assegnazione delle Olimpiadi 2026.

Occorre sottolineare che non sempre i grandi eventi implicano una crescita. Perchè la crescita economica, e di conseguenza immobiliare, sia possibile è necessario che le città abbiano una massa critica importante e che siano adeguatamente predisposte ad accogliere l'evento in questione.

Sicuramente le zone più interessar…

Qualche chiarimento sull'Ecobonus

Immagine
Nel caso di ristrutturazione edilizia, che presenti una demolizione e la conseguente ricostruzione con una volumetria differente, si può comunque usufruire del bonus che è previsto per le riqualificazioni energetiche degli immobili?

L'Agenzia delle Entrate specifica che il contribuente che effettua una ristrutturazione edilizia che avviene tramite demolizione e ricostruzione e che abbia come risultato un immobile con struttura diversa e volumetria inferiore rispetto all'immobile di partenza, può usufruire delle detrazioni previste per gli interventi di riqualificazione energetica, a patto che vengano rispettati i limiti di efficienza e trasmittanza energetica che sono stati stabiliti dalla normativa. 

La volumetria dell'edificio preesistente, infatti, al momento è l'unico parametro edilizio ed urbanistico che non può essere travalicato per far si che l'intervento di demolizione e ricostruzione possa rientrare nella ristrutturazione edilizia. La volumetria del fabbric…

Andamento delle compravendite non residenziali

Immagine
La crescita delle compravendite immobiliari che abbiamo registrato nel primo trimestre del 2019 per il settore residenziale, vale anche per gli immobili non residenziali. Sono stati definiti quattro differenti segmenti quali terziario-commerciale, produttivo, produttivo agricolo e residuale (composto dalla totalità degli immobili con categoria catastale F). 

Il settore del terziario-commerciale è quello caratterizzato dalla dinamica espansiva più consistente (rappresenta quasi il 60%), nel primo trimestre di quest'anno ha registrato una crescita delle compravendite pari al 5,9% rispetto al primo trimestre dell'anno scorso. La crescita è stata registrata sia nei capoluoghi di provincia che nei comuni minori, con un tasso più alto in quest'ultimi  A livello di aree italiane possiamo notare che tutte le zone hanno ottenuto tassi positivi, ma con significative differenze, con in testa il Nord Est che ottiene un +12,1% e in coda le Isole con un +0,7%. 

Per quanto riguarda il sett…

La Rubrica di Valeria: consigli utili per pulire i lampadari

Immagine
Se state pensando di dare una ripulita profonda alla vostra casa, non potete di certo tralasciare i lampadari. Si tratta dell'incubo di tutti, anche dei più puntigliosi, perché sono installati in una posizione particolarmente scomoda da raggiungere e molto spesso sono oggetti delicati da pulire. Ho preparato per voi qualche consiglio che può aiutarvi a semplificare il processo.

Prima di tutto dovete premurarvi di staccare l'elettricità, in modo da evitare pericolosi incidenti. In secondo luogo, se possibile, dovreste staccare il lampadario dalla parete o dal soffitto in cui è posizionato. Nel caso in cui questo non fosse possibile, munitevi di una scala e rimuovete le lampadine.  

Prendete quindi uno straccio in microfibra pulito e cospargetelo di alcune gocce di un olio essenziale a vostro piacimento: questo piccolo trucco è per regalare un piacevole profumo all'ambiente, facilitando anche la rimozione della polvere accumulatasi. 


Nel caso in cui i vostri lampadari fossero i…

OMI la nuova applicazione per il mercato immobiliare

Immagine
Dagli inizi di Giugno 2019 l'Agenzia delle Entrate in collaborazione con Sogei ha lanciato una nuova applicazione a servizio del mercato immobiliare.
Il suo nome è Omi mobile ed è scaricabile gratuitamente dagli store digitali (Apple Store e Google Play). 

La nuova app permette di vedere e consultare le quotazioni immobiliari in ogni zona del territorio italiano. I dati a cui l'applicazione fa riferimento sono presi direttamente dall'Osservatorio nazionale del mercato immobiliare che li aggiorna con cadenza semestrale.

L'app è stata strutturata in modo da rendere il suo utilizzo il più semplice e intuibile possibile. Infatti  per accedere alle quotazioni della zona di interesse è sufficiente inserire l'indirizzo tramite ricerca testuale oppure semplicemente sfruttando la variazione di zoom sulla mappa e con la ormai familiare gestures posizionarsi nella posizione desiderata.

Le quotazioni Omi sono uno strumento molto utile in quanto forniscono un punto di vista statist…

Decreto Crescita: abolizione comunicazione della proroga della cedolare secca

Immagine
Con l'approvazione del Decreto Crescita 2019 è stata introdotta una novità importante per chi concede la propria casa in affitto.
Più precisamente per coloro che hanno stipulato un contratto di locazione in regime di tassazione agevolato non vi è più l'obbligo di comunicare all'Agenzia delle Entrate la proroga della cedolare secca e di conseguenza anche la sanzione ad essa connessa è stata abolita.

Infatti prima dell'entrata in vigore della nuova normativa era necessario fare comunicazione all'organo competente dell'avvenuta proroga della cedolare secca; in caso di omissione o tardiva trasmissione di tale informazione era previsto il pagamento di una sanzione al fine di rimanere nel regime di tassazione agevolato di cedolare. La sanzione che veniva applicata era pari a 100€ con la possibilità di ridurla a 50€ in caso di regolazione entro 30 giorni.

Grazie a questa manovra del Decreto Crescita quindi è stato eliminato l'obbligo di dare comunicazione di proroga …

Andamento del mercato degli affitti in funzione dei tassi zero di interesse sui mutui

Immagine
In questo fase di crisi economica e accomodamento della moneta, le banche concedono mutui a tassi zero e/o a condizioni molto favorevoli e agevoli come non era mai capitato negli anni precedenti.
In poche righe cerchiamo di spiegare in che modo il calo dei tassi di interessi sui mutui influenzi il mercato degli affitti.

E' importante soffermarsi in primis sul ragionamento e sul comportamento dei proprietari di seconde case al fine di capire come evolverà nel breve e nel medio periodo per gli inquilini il mercato degli affitti. In genere chi possiede un secondo immobile o lo tiene per i propri figli oppure sceglie di mettere a frutto il proprio investimento. Il rendimento dell'investimento è dato dal canone di locazione che esso riceve.
Sulla base dei dati raccolti sulle principali città italiane (Milano, Torino,  Roma e Napoli) risulta che mediamente il canone di locazione per metro quadrato è pari a quasi il 5,7% annuo rispetto ai prezzi di mercato immobiliare. Quindi se oggi un…

Perchè scegliere una Passivhaus?

Immagine
Una Passivhaus è un edificio che riesce a coprire la maggior parte del suo fabbisogno di energia per quanto riguarda il raffrescamento e il riscaldamento, ricorrendo all'utilizzo di dispositivi passivi. Per fare ciò, le Passivhaus utilizzano una piccola fonte energetica interna, senza la presenza di alcun impianto di riscaldamento, come termosifoni, caldaia e altri sistemi simili.

Nello specifico, questi edifici sono detti "passivi" perché sommando gli apporti passivi di calore dell'irraggiamento solare trasmessi dalle finestre e il calore che viene generato al suo interno tramite l'utilizzo di elettrodomestici, o ancora più semplicemente dagli occupanti stessi dell'abitazione, sono praticamente sufficienti per compensare le perdite dell'involucro nel corso della stagione invernale. È evidente che questi elementi da soli non possano bastare, quindi, perché una casa passiva la sia veramente, occorre partire dall'isolamento termico. 

Generalmente nelle co…