Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2019

Parma: Agevolazione IMU per i proprietari che affittano a studenti universitari

Immagine
La città di Parma è una delle sedi universitarie più prestigiose e riconosciute a livello nazionale. 
Ogni anno migliaia di studenti provenienti da tutta Italia scelgono di intraprendere il loro percorso universitario in una delle facoltà dell'Ateneo della città ducale.

Dal 2019 i proprietari che affittano a studenti universitari le proprie unità immobiliari possono usufruire di una riduzione dell'8 per mille dell'IMU.
Questa agevolazione nasce da un accordo tra il Comune e l'Università di Parma con l'obbiettivo di rendere la città sempre più a misura di universitari.
I proprietari per ottenere questo bonus sono obbligati a presentare copia del contratto di locazione a Parma gestione entrate.

Photo Credits: Google Imagine

Parma: finanziamenti fino a 10.000 Euro a fondo perduto per aprire nuove attività

Immagine
Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 è alle porte e in amministrazione comunale sta prendendo vita un progetto di riqualificazione commerciale per la zona del centro storico.
Il Comune di Parma stanzierà un budget complessivo di 300.000€ per finanziare l'apertura di nuove attività in quei locali del centro storico che sono sfitti e inutilizzati da almeno tre mesi.
L'obbiettivo è quello di valorizzare l'immagine della città di Parma agli occhi non solo dei turisti, ma in primis anche dei cittadini. Con questa iniziativa il Comune, con il sostegno delle associazioni di categoria come Ascom e con la collaborazione di Urb&Com Lab del politecnico di Milano, vuole incentivare la riapertura di tutti quei locali vuoti e rilanciare in maniera importante il commercio a partire dalla zone del centro storico.
Il progetto è di quelli seri e costruttivi, infatti, come dichiarato dall'assessore al Commercio Cristiano Casa, l'amministrazione comunale metterà a disposizion…

Tutto quello che c'è da sapere sulla Tari

Immagine
In questo post cercheremo di fare chiarezza e di spiegare tutto quello che bisogna sapere sulla Tari ovvero la tassa sui rifiuti. In primis è importante capire nello specifico di cosa si tratti e per quale motivo viene pagata.
La Tari, in Italia, è l'imposta relativa alla gestione dei rifiuti, che ha la funzione di finanziare il servizio di raccolta e smaltimento di quest'ultimi.
Hanno l'obbligo di pagare questa tassa tutte le persone che possiedano locali o aree adibite a qualsiasi uso e di qualsiasi categoria catastale e che siano soggette alla produzione di rifiuti.

Come si calcola l'importo? La Tari si compone di due quote:
1) la parte fissa viene determinata sulla base dei metri quadrati dell'immobile;
2) la parte variabile invece è proporzionata al numero dei componenti del nucleo familiare.

La Tari è un'imposta che viene disciplinata sulla base del regolamento comunale; ovvero spetta a  ciascun comune la determinazione  dell'importo, del numero di rate (du…

Installazione colonnine ricarica veicoli elettrici: compete un bonus del 50%

Immagine
La legge di Bilancio 2019 ha definito le regole per poter accedere al bonus fiscale per l'acquisto e la messa in opere delle colonnine di ricarica per i mezzi elettrici.

A tutti coloro che nel triennio 2019-2021 installeranno una colonnina di ricarica elettrica verrà riconosciuta una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute.Naturalmente rientrano nelle spese che possono essere detratte anche quelle che devono essere sostenute per richiedere un aumento della potenza fino a 7kW.
Questa agevolazione può essere richiesta da chi installa infrastrutture di ricarica con una o più punti di ricarica non accessibili al pubblico.
E' importante conservare tutta la documentazione inerente all'acquisto (fatture, ricevute fiscali, ricevuta del bonifico) in modo che gli uffici finanziari abbiano testimonianza delle spese effettivamente sostenute.

Una volta che il bonus viene concesso, esso viene suddiviso in dieci quote annuali di ugual importo calcolate su una cifra non superiore ai …

Incentivi per chi installa impianti per produzione di biogas

Immagine
Con la Legge di bilancio 2019 sono stati prorogati per ulteriori due anni, fino al termine del 2020 gli incentivi da destinare a chi installa impianti per la produzione autonoma di biogas. Il biogas è una miscela di gas composta prevalentemente da metano e anidride carbonica, ottenuto mediante il processo di digestione anaerobica, ovvero tramite la degradazione della materia organica da parte di microrganismi.
Tale legge di bilancio regolamenterà l'incentivazione sulle energie rinnovabili fino all'emanazione del "Decreto FER 2".Ma chi può beneficiare di questo bonus? In questo senso la legge è chiara e definisce quali sono le caratteristiche necessarie per poter aver accesso agli incentivi.Il finanziamento viene riconosciuto a imprenditori agricoli o a un consorzio d'imprenditori agricoli, che possiedono un impianto con i seguenti requisiti:- potenza impianto non superiore ai 300 kW;- impianto alimentato per 80% da reflui o sottoprodotti provenienti da attività di…

Ecobonus: come fruirne per gli impianti termici

Immagine
Per poter usufruire dell'Ecobonus occorre smantellare il proprio vecchio generatore, ma è possibile sfruttare la detrazione anche mantenerlo se atto ad assolvere unicamente alla produzione di acqua calda e installando una nuova pompa di calore. 

Perché si possibile fruire dell'agevolazione al 65% occorre però che vengano eseguiti alcuni interventi che impediscano il ripristino del vecchio impianto al suo originario funzionamento per il riscaldamento. Queste operazioni devono essere eseguite da un tecnico abilitato. 

Nel caso in cui, nell'immobile, una parte continuasse ad essere riscaldata dalla caldaia precedentemente esistente, mentre un'altra parte fosse riscaldata grazie all'installazione di una nuova pompa di calore ad alta efficienza, si può comunque usufruire dell'agevolazione. Questo perché l'Ecobonus è previsto per gli interventi di sostituzione parziale o integrale degli impianti termici con caldaie a condensazione o pompe di calore ad ad alta effic…

Locazione commerciale e temporary shop

Immagine
Che cos'è un temporary store? Nello specifico si tratta di negozi temporanei, lo dice il nome, per la vendita di prodotti appartenenti ai settori più disparati, dall'abbigliamento, alla tecnologia, i quali puntano sulla brevità dell'offerta. Generalmente vengono utilizzati per il lancio di un nuovo prodotto o per la promozione di uno specifico brand. 

Per poter aprire un temporary store è necessario essere in possesso di una partita IVA, in quanto, a livello fiscale, si tratta di un esercizio commerciale a tutti gli effetti, anche se di breve durata. 

Per quanto riguarda il contratto di locazione occorre stipulare un contratto di natura transitoria, il quale apre la possibilità alle parti di stipulare un contratto di locazione per un periodo inferiore rispetto alla durata dei 6 anni, tipica dei contratti di tipo commerciale. Secondo l'articolo 27 della Legge n. 392/1978 è infatti possibile stipulare un contratto di durata inferiore quando l'attività per la quale l…

Nuda proprietà: vantaggi per chi compra e per chi vende

Immagine
La nuda proprietà è un caso di proprietà privata slegata dal diritto reale di godimento; ovvero per un immobile se ne detiene la proprietà ma non il diritto di usufrutto. La domanda che sorge spontanea e alla quale cerchiamo di dare una risposta è: cosa spinge le persone ad acquistare la nuda proprietà? Acquistare un immobile in nuda proprietà significa diventare i proprietari ma senza l'usufrutto che rimane ad altri per una durata pari a quanto viene sancito nel contratto. Questa tipologia di compravendita rappresenta per chi acquista una forma di investimento futura sfruttando anche il vantaggio di pagare un valore più basso rispetto a quello di mercato; mentre per la parte venditrice è un mezzo per reperire liquidità mantenendo ugualmente il diritto di abitare e godere dell'immobile. Sulla base dei dati ottenuti dalle vendite dell'ultimo semestre del 2018 la tipologia di immobile che riscuote il maggior successo per acquisti di nuda proprietà sono i trilocali (27,5%), segui…