Contratto con più inquilini: cosa succede se recede un solo conduttore

Quando un contratto di locazione vede la presenza di più conduttori, è possibile per solo uno di questi recedere dal contratto? Sì, si tratta infatti di un recesso parziale: il contratto manterrà la sua efficacia e validità nei confronti dei conduttori restanti. Questo significa anche che i conduttori che proseguono con il contratto di locazione sono obbligati al pagamento dell'intero canone indicato sul contratto. 

Ma vediamo in che modo è possibile recedere individualmente da un contratto che prevede più conduttori. Anche se si tratta di un recesso parziale, occorre seguire la medesima procedura prevista per la normale recessione dai contratti di locazione: il conduttore che vuole recedere deve infatti inviare la lettera di recesso (rispettando il dovuto preavviso), oppure risolvere in modo consensuale il suo rapporto con il locatore. Nel caso in cui venissero a mancare tali condizioni il conduttore non può ritenersi livero dalle obbligazioni previste nel contratto. Non è richiesto, invece, il consenso dell'altro conduttore e neppure quello del locatore, proprietario dell'immobile. 

Secondo la sentenza n. 1011 del 27/02/1978 della Cassazione "la coesistenza nello stesso rapporto locatizio di più conduttori non esclude che ciascuno di questi sia tenuto per la medesima prestazione (nella specie, pagamento del canone) con distinta e autonoma obbligazione. In tal caso si deve ritenere che essi siano obbligati in solido a norma degli articoli 1292 e 1294, Codice civile, poiché si versa in ipotesi di obbligazioni solidali, nelle quali si ha in realtà, non un'obbligazione unica con pluralità di soggetti, ma tante singole obbligazioni quanti sono i debitori, connesse fra loro e aventi, ciascuna, per oggetto l'identica prestazione".

Per quanto riguarda l'aspetto fiscale della questione, come comunicare all'Ape la modifica del contratto? Una volta avvenuto il recesso dal contratto di uno dei conduttori, non trattandosi nello specifico di una risoluzione anticipata, il recesso parziale deve essere comunque registrato all'Agenzia delle Entrate. Occorrerà quindi versare l'imposta di registro, pari a 67€, mediante modello F24 Elide, con codice tributo 1502, e presentarlo poi all'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate presso il quale è stato registrato il contratto. 
Inoltre occorre consegnare il modello RLI compilato in questo modo:
- in "adempimenti successivi" occorre indicare "cessione", con la data della cessione
- indicare gli elementi identificativi del contratto in oggetto
- nella sezione "richiedente" occorre inserire il locatore, come tipo soggetto 1
- all'interno del quadro B non occorre indicare il locatore, ma nella sezione dei conduttori si dovrà indicare il conduttore uscente e poi quello residuo, per entrambi bisognerà barrare le relative caselle. 

Photo Credits: Pinterest.it

Commenti

  1. Capital Lending and Mortgage Group offer Business Financing and business loans with 3%, Quick Approval,Email: capitallendinghelpdesk@gmail.com
    Blog: https://capitallendingfince.blogspot.com/

    --------------------------------------------------
    kapitaalleningen en hypotheekgroepen bieden zakelijke financiering en zakelijke leningen met 3%, snelle goedkeuring, e-mail: capitallendinghelpdesk@gmail.com

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Locazione parziale: un po' di chiarezza su questo contratto

Come procedere nel cambio d'uso da fabbricato rurale ad abitazione