Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

Il primo passo da fare quando acquisti un immobile

Immagine
Prima di comprare casa è utile ottenere più informazioni possibili sull’immobile e, soprattutto, accertarsi di effettuare l’acquisto dal legittimo proprietario.

Inoltre, è importante, prima di stipulare un preliminare di compravendita, controllare i dati catastali e ipotecari
Le verifiche  importanti  sulla situazione catastale e ipotecaria dell’immobile  dovranno essere verificate dal notaio che redige l’atto di compravendita, con la richiesta del certificato di conformità urbanistica e con le ispezioni ipotecarie e catastali.

Attraverso l’ispezione ipotecaria è possibile consultare i registri, le note e i titoli depositati presso i “Servizi di pubblicità immobiliare” dell’Agenzia delle Entrate.
In questo modo, si possono controllare le trascrizioni, le iscrizioni e le annotazioni presenti nei registri immobiliari:

le trascrizioni vengono effettuate quando si trasferisce (per esempio, si vende) o si costituisce un diritto reale di godimento (per esempio, l’usufrutto) su un bene immobi…

Proroghe, risoluzioni e cessioni-, come e quando farle

Immagine
Le proroghe, le risoluzioni e le cessioni dei contratti di locazione vanno comunicate utilizzando RLI (software, ambiente web o modello).
Nel caso ciò venga fatto in via telematica le imposte di registro sono pagate direttamente utilizzando l’applicativo, con addebito sul proprio c/c.
Qualora, invece, l’adempimento successivo sia comunicato mediante la presentazione del modello in ufficio (che va fatta entro i 20 giorni successivi al versamento), le modalità di pagamento sono le stesse previste per la registrazione, utilizzando il modello F24 Elide oppure, il modello F23.

L’imposta di registro – nei casi di risoluzione o proroga - non è dovuta quando si sceglie la cedolare secca, a condizione che:

alla data della risoluzione anticipata sia in corso l’annualità per la quale è esercitata l’opzione si eserciti l’opzione per il periodo di durata della proroga. I termini di versamento dell'imposta di registro sono i seguenti:
Proroghe entro 30 giorni annualmente o in una tranche unica, ne…

Riqualificazione energetica: cosa serve davvero al tuo immobile

Immagine
Con la legge di bilancio 2017 la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica viene prolungata fino al 31 dicembre 2017. Nello specifico la detrazione viene concessa quando si eseguono interventi atti ad aumentare il livello di efficienza energetica in edifici già esistenti. Per tutte le informazioni in merito vi consigliamo di consultare la guida alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico dell'Agenzia delle Entrate.
Ma quali sono gli interventi davvero utili per un immobile? La manutenzione deve essere affrontata con consapevolezza. Le nostre abitazioni necessitano di essere sottoposte a controlli periodici sulla loro "salute", in quanto si scaldano, si raffreddano e a volte vengono penetrate dall'acqua che può lesionarle. Analisi periodiche possono essere un vero toccasana, perché ci permettono di intervenire tempestivamente qualora ci fossero dei problemi.

Il tetto Il caldo tende ad andare verso l'alto, quindi è importan…

Idee creative per una Pasqua "fai da te"

Immagine
Così come a Natale, anche a Pasqua ci si può sbizzarrire con addobbi e decorazioni, basta poco per creare l'atmosfera giusta e rendere la casa adatta a questa festività.
Da sempre i soggetti che tutti prediligono sono pulcini, uova e coniglietti, ma perché non uscire un po' dagli schemi e provare qualche nuova decorazione? Spesso la Pasqua coincide con l’arrivo della primavera, per cui è piacevole rinnovare la casa con i colori della natura che si risveglia, il verde, il giallo, l’arancio. Un’ottima scelta per accogliere amici e parenti in un ambiente armonioso e gioioso, ideale per questa ricorrenza.


Arriva l'albero di Pasqua: procuratevi rami di pesco, di ciliegio o di melo e sistemateli in un vaso alto, addobbandoli con uova dipinte, palline colorate, uova di cioccolato e biscotti fatti in casa. Questa è un'usanza della tradizione scandinava, semplice da realizzare ma di grande effetto.


Per chi vuole addobbare a tema pasquale la tavola, mantenendo comunque semplicità e…

Le agevolazioni per il canone concordato

Immagine
Il decreto n.6 del 15 marzo 2017 dei Ministeri di infrastrutture e finanze ha introdotto importanti novità per gli affitti a canone concordato.

L'articolo 5 definisce tutte le agevolazioni fiscali per i locatori e per i conduttori e precisamente:

1. Il reddito imponibile dei fabbricati locati è ulteriormente ridotto del 30% a condizione che nella dichiarazione dei redditi relativa all'anno in cui si intende usufruire della agevolazione siano indicati gli estremi di registrazione del contratto di locazione, l'anno di presentazione della denuncia dell'immobile ai fini dell'imposta comunale sugli immobili e il comune di ubicazione dello stesso fabbricato.


2. In caso di esercizio dell'opzione per la cedolare secca, per i contratti stipulati secondo le disposizioni di cui agli articoli 2, comma 3, e 8 della legge n. 431 del 1998 l'aliquota della cedolare secca calcolata sul canone pattuito dalle parti è ridotta al 15% ed è ulteriormente ridotta al 10% per il…