Post

Visualizzazione dei post da 2014

In linea un nuovo sito per i servizi immobiliari

Immagine
Più ricco e  più intuitivo. Così si presenta il nuovo sito per i servizi immobiliari online.
Il nuovo indirizzo è www.serviziimmobiliari.eu Tutte le sezioni sono state ripensate e ridisegnate, per favorire la comodità della navigazione. Tutta nuova la sezione per la compravendita a cui si aggiungono le altre tre sezioni già in uso: locazioni, ispezioni ipotecarie e servizi catastali.  Non ci resta che augurarvi buona navigazione!

Imu agricola e DM 28 novembre 2014

Immagine
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 dicembre il DM 28 novembre 2014 sull’Imu per i terreni agricoli.
La norma amplia l'applicazione dell'Imu a più terreni e stabilisce la scadenza della tassa al 16 dicembre 2014.

L’esenzione, infatti, riguarda una stretta fetta di categorie:
1) i terreni agricoli dei comuni ubicati a un’altitudine di 601 metri e oltre, individuati sulla base dell’“Elenco comuni italiani” sul sito dell'ISTAT;
2) i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola, dei comuni ubicati a un’altitudine compresa fra 281 metri e 600 metri, individuati sulla base del medesimo elenco.

Decreto semplificazioni e Ecobonus: niente più comunicazione all'Agenzia delle Entrate

Immagine
Ecobonus e comunicazione all’Agenzia delle Entrate

Il decreto elimina l’obbligo, a carico di chi sta realizzando interventi di riqualificazione energetica usufruendo della detrazione fiscale del 65%, di comunicare all’Agenzia delle Entrate i lavori che proseguono da un anno all’altro. In base al DL 185/2008 la comunicazione doveva essere inviata entro 90 giorni dal termine di ciascun periodo di imposta in cui erano state sostenute le spese; in caso contrario veniva applicata una multa da 256 a 2.065 euro.

Decreto semplificazioni e riallineamento immobili di lusso ai fini IVA e imposta di registro

A quasi un mese dalla sua approvazione, avvenuta nel Consiglio dei Ministri dello scorso 30.10.2014, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 277 del 28.11.2014, S.O. n. 90, il Decreto Legislativo n. 175 del 21 novembre 2014, recante disposizioni in materia di semplificazioni fiscali, in attuazione dell’art. 7 della legge delega n. 23/2014. 
Le disposizioni contenute nel suddetto decreto diventeranno efficaci trascorsi 15 giorni dalla pubblicazione dello stesso in G.U., dunque a partire dal 13.12.2014. 
Tra i punti disciplinati, si segnala il “riallineamento” della definizione degli immobili di lusso ai fini IVA e ai fini dell’imposta di registro. A seguito delle modifiche contenute del D.Lgs. 175/2014, anche ai fini IVA il concetto di prima casa è stato allineato a quello vigente per l’imposta di registro, per cui le abitazioni non di lusso a cui fa riferimento la Tabella A Parte II del D.P.R. n. 633/1972 sono quelle diverse dalle quelle accatastate nelle categorie catastali A…

Decreto Legislativo 175/2014 e Ape

Immagine
Entreranno in vigore sabato 13 dicembre le norme sulla semplificazione fiscale contenute nel Decreto legislativo 175/2014 attuativo della Delega fiscale (Legge 23/2014).

L’art. 34 apporta lievi modifiche alle procedure di controllo sugli adempimenti previsti in materia di APE (Attestato di Prestazione Energetica). Viene, infatti, modificato l’art. 6, comma 3, del D.lgs.n.192/2005, in precedenza modificato dal Decreto “Destinazione  Italia” (D.L.n.145/2013), come da comunicazione del Centro Studi del 27.12.2013.
Il D.L. n.145/2013 era intervenuto sulla norma indicata eliminando la sanzione della nullità per i contratti a cui non era allegato l’attestato di prestazione energetica e disponendo l’obbligo di allegazione dell’APE per i contratti di compravendita e per quelli di locazione ad eccezione delle locazioni di singole unità immobiliari. Chiariva inoltre che l’obbligo di inserimento della dichiarazione con cui l’acquirente od il conduttore danno atto di aver ricevuto le informazion…

Prorogato al 2015 il bonus per la riqualificazione energetica

Immagine
È confermata la proroga fino al 31 dicembre 2015 dell' ecobonus al 65% per la riqualificazione energetica degli edifici e della detrazione del 50% per le ristrutturazioni, i mobili e gli elettrodomestici, alle stesse condizioni attuali.
Sale dal 4% all’8% la ritenuta d’acconto trattenuta dalle banche sui bonifici per il pagamento degli interventi di riqualificazione energetica e ristrutturazione degli edifici che beneficiano delle detrazioni del 65% e del 50%.
Grazie ad un emendamento inserito nella Legge di Stabilità è stato esteso l'ecobonus del 65% anche alle schermature solari, finora escluse sia dalle detrazioni per le ristrutturazioni che da quelle energetiche
Con l'emendamento 8.37 all'art 8 del dl Stabilità si stabilisce infatti che "la detrazione di cui al comma 1 si applica anche alle spese sostenute per l'acquisto e la posta in opera delle schermature solari".

In arrivo l'anagrafe dell'edilizia scolastica

Immagine
Nell’ultima riunione della Conferenza Unificata è stato approvato l’accordo che consentirà alle Regioni, a partire da oggi, 1 dicembre 2014, di inserire in un’apposita piattaforma informatica tutti i dati relativi al patrimonio edilizio scolastico di competenza degli Enti locali.
“Obiettivo dello Snaes è censire l’intero patrimonio dell’edilizia scolastica del nostro paese e acquisire informazioni relative alla consistenza, alla situazione e alla funzionalità degli edifici” ha spiegato il Sottosegretario all’Istruzione, Università e Ricerca, Davide Faraone. L'anagrafe dell'edilizia scolastica dovrebbe consentire una programmazione mirata degli interventi edili sugli immobili, rispettando le priorità e razionalizzando le risorse. Gli edifici scolastici saranno, in questo modo, schedati e potranno essere quindi oggetto di uno studio mirato per la pianificazione degli investimenti e delle necessità.

Agevolazioni per le tariffe idriche nel Comune di Salsomaggiore Terme

Immagine
Fino al 31 dicembre sarà possibile presentare la domanda per il bonus idrico.
L’Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e i rifiuti (ATERSIR), ha approvato il regolamento per le agevolazioni tariffarie alle utenze deboli del servizio idrico integrato. Ne potranno beneficiare tutti gli utenti domestici con contratto di fornitura diretto o condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE inferiore o uguale a 10.000 euro. La domanda potrà essere presentata dall’intestatario dell’utenza o da un altro componente del nucleo familiare per il quale è stato calcolato l’ISEE in corso di validità, con riferimento al contratto di fornitura di acqua relativo all’abitazione di residenza del nucleo familiare stesso.
La domanda, relativa alle annualità 2013 e 2014, dovrà essere presentata all’Ufficio Servizio Sociale del Comune di Salsomaggiore Terme entro il 31 dicembre.
Queste sono le agevolazioni previste:
euro 60,00 per ogni componente del nucleo familiare, fino ad un mass…

Come regolamentare la riduzione del canone di locazione

Immagine
La forte crisi economica ha portato, nell'ultimo anno, a consolidare la prassi dell'accordo consensuale tra inquilino e proprietario per la riduzione del canone di locazione.
Da una parte, infatti, il conduttore non riesce più a sostenere le spese del canone e degli oneri accessori, dall'altra al locatore si prospetta la possibilità di un immobile sfitto sul quale continuano tuttavia, a gravare le imposte e gli oneri di manutenzione.
La variazione del canone non indica una novazione di un rapporto di locazione, per il quale pertanto rimangono invariate tutte le altre obbligazioni e pattuizioni, compresa la scadenza.
Le scritture di riduzione del canone, sebbene non soggette all'obbligo della registrazione in quanto non rientranti nelle ipotesi previste dagli artt. 3 e 17 del DPR 131/1986 - cessioni, risoluzioni, proroghe del contratto originario-  né implicanti un'ulteriore liquidazione dell'imposta di registro - art. 19 DPR 131/1986- sono sottoposte alla regi…

Hai dimenticato di pagare la Tasi?

Immagine
Il 16 ottobre è scaduto il termine ultimo per il pagamento della prima rata della TASI  2014 in quei Comuni che hanno deliberato le aliquote entro il 10 settembre.  Chi non ha effettuato il versamento nei termini previsti può provvedere con il ravvedimento operoso. Ecco le soluzioni:
Ravvedimento sprint: il pagamento deve essere effettuato entro 14 giorni dalla scadenza TASI, aggiungendo all'importo dovuto gli interessi legali. 
Ravvedimento breve: dal 15º  al 30º giorno successivo alla scadenza è possibile provvedere al pagamento, versando l'importo dovuto, la sanzione del 3% e gli interessi calcolati su base giornaliera.
Ravvedimento lungo: dal 31° giorno  dopo la scadenza dell'acconto o del saldo ed entro un anno è possibile pagare la TASI con la sanzione ridotta del 3,75% oltre agli  interessi.
Per chi non fa ricorso al ravvedimento operoso, si applica una sanzione del 30% dell'importo dovuto,  oltre agli interessi passivi  maturati e calcolati in base al numero di g…

Decreto Sblocca Italia: tutte le novità

Immagine
Il pacchetto Sblocca Italia nel dettaglio:

Semplificazioni burocratiche: cos'è CIL?Deduzione 20% per acquisto di immobile concesso in locazione (art 21)Bonus adeguamento antisismicoBonus ristrutturazioneRottamazione immobiliRent to buy Rogito e preliminiare: fiscalità e adempimenti

Pacchetto casa del Decreto Sblocca-Italia

Il pacchetto casa del Decreto Sblocca-Italia, presentato la scorsa settimana dal Premier Matteo Renzi comprende bonus e semplificazioni burocratiche per ristrutturazioni e riqualificazioni edilizie.

Nel dettaglio:

Lavori in casa
Il proprietari potranno fare lavori in casa senza alcuna autorizzazione: basterà presentare al proprio Comune una semplice comunicazione, la Scia - Segnalazione certificata di inizio attività.
I lavori per i quali sara' sufficiente la Scia saranno frazionamento e accorpamento di unità abitative. Sono escluse le opere che comportano aumento di volumi.
Scompare il contributo ai Comuni che compenseranno con Imu, Tasi, Tari.

Regolamento edilizio unico
In arrivo un regolamento edilizio uguale per tutti gli 8mila Comuni italiani.

Acquisto di immobile da locare a canone concordato
Se un privato, una coop edilizia o una onlus comprano un immobile nuovo o completamente ristrutturato in classe energetica A o B e lo affittano a canone concordato, con esclusione dei pare…

Prima casa: arriva in sostegno per l'acquisto il fondo di garanzia statale

Immagine
E' stato firmato nei giorni scorsi il decreto che regolamenta il fondo di garanzia per l'acquisto o la ristrutturazione di alloggi da destinare ad abitazione principale.
La fideiussione può essere concessa solo per mutui ipotecari di importo non superiore a 250mila euro; copre non più del 50% dell’importo del solo capitale non ancora ammortizzato al momento in cui la banca dovesse chiederne l’escussione.
Il fondo non interviene sui mutui concessi per l’acquisto e la ristrutturazione di case di lusso e per ville, case storiche e castelli .
Le condizioni dei mutui ipotecari sui quali viene richiesta la garanzia sono negoziate tra le singole banche e i singoli acquirenti. Essendo gli interventi assistiti dalla garanzia dello Stato, in ultima istanza, questo limita il rischio alle quali le banche si espongono e, conseguentemente, le banche dovrebbero contenere i tassi di interesse.
Il decreto è ora in attesa del visto della Corte dei conti, per poi essere pubblicato sulla Gazzett…

Al via la riforma del Catasto per la provincia di Parma

Immagine
La riforma del Catasto, che interesserà il territorio nazionale, ha preso l'avvio anche nella provincia di Parma. Sarà attribuito un valore patrimoniale e una rendita immobiliare per ciascuna unità immobiliare. Il compito del Coordinamento provinciale sarà quello di definire gli ambiti territoriali di riferimento e di individuare zone censuarie omogenee. Saranno rideterminate le destinazioni d'uso catastali e l'unità di consistenza diventerà per tutti gli immobili il metro quadro

Al via la riforma del Catasto

Immagine
Sono stati nominati in questi giorni i Coordinatori Provinciali che avranno il compito di provvedere all'insediamento del Coordinamento provinciale per dare l'avvio alla riforma del Catasto.
La revisione del Catasto dei fabbricati che interesserà 63 milioni di unità immobiliari,  sarà finalizzata ad attribuire a ciascuna unità immobiliare un valore patrimoniale e una rendita.

I decreti legislativi dovranno determinare:  il valore patrimoniale medio ordinario delle unità immobiliari e la rendita media ordinaria delle unità immobiliari. E’ previsto che si operi con riferimento ai rispettivi valori normali, approssimati dai valori medi ordinari, espressi dal mercato nel triennio antecedente l’entrata in vigore del decreto legislativo.  Saranno definiti gli ambiti territoriali del mercato immobiliare di riferimento e saranno rideterminate le definizioni delle destinazioni d'uso catastali, distinguendole in ordinarie e speciali. Unità immobiliari a destinazione catastale ordina…

Legge regionale per il recupero ai fini abitativi dei sottotetti esistenti

Immagine
Con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Legge Regionale n.5 del 30 maggio 2014,  l’Emilia Romagna ha approvato il recupero dei sottotetti esistenti accatastati fino al 31 dicembre 2013, in edifici collocati nei centri urbani e aventi destinazione residenziale per almeno il 25% della superficie utile

La legge promuove il recupero ai fini abitativi dei sottotetti, con l'obiettivo di " contenere il consumo di nuovo territorio attraverso un più efficace riutilizzo dei volumi esistenti, di favorire la messa in opera di interventi tecnologici per il contenimento dei consumi energetici, nel rispetto delle caratteristiche tipologiche e morfologiche degli immobili e delle prescrizioni igienico-sanitarie riguardanti le condizioni di agibilità". La legge di riforma consente interventi di recupero ai fini abitativi, anche in assenza di una specifica disciplina di piano urbanistico, ammettendo anche opere edilizie funzionali a tale riuso dei sottotetti, quali l’abbassamen…

Il decreto Piano Casa è legge

Immagine
E' diventato legge il decreto Piano Casa 2014
Il 19 maggio è stato, infatti,  approvato con voto di fiducia dalla Camera.
Vediamo nel dettagli i punti salienti:

Cedolare secca  
Per il quadriennio 2014-2017, l’aliquota  prevista  all’articolo 3, comma 2, quarto periodo, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, come modificato dall’articolo 4 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102 convertito, con modificazioni, dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124, e’ ridotta al 10 per cento.
In sostanza, coloro che concedono in locazione - a privati e  non ad aziende - un appartamento a canone concordato e sito in un comune ad alta tensione abitativa o colpito da calamità naturali, avranno la possibilità di optare per la cedolare secca con un’imposta fissa del 10% (l'aliquota precedente era il 15%).

Bonus mobili  
Le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, fino a un tetto di 10mila euro, sono svincolate dalla spese sostenute per la ristrutturazione dell’abitazione che…

La nuova Tabella degli oneri accessori

E' stata siglata tra Confedilizia, Sicet, Suniat e Uniat la nuova Tabella degli oneri accessori per regolamentare la ripartizione delle spese tra inquilino e proprietario. La nuova Tabella riporta le novità normative e tecnologiche come gli impianti di videosorveglianza e di videocitofono, l'impiantistica centralizzata di flussi informativi e il cablaggio dei condomini. La tabella è stata registrata e per utilizzarla basterà richiamarla nei nuovi contratti, senza doverla allegare e quindi senza spese di bollo aggiuntive.
Scarica una copia della nuova Tabella

Dichiarazione dei redditi: quali sono le spese per la casa che si possono detrarre

Immagine
Siamo prossimi alla  presentazione della dichiarazione dei redditi, la cui scadenza è anticipata al  30 aprile se il contribuente ha scelto di consegnare il modello al proprio sostituto di imposta. Sono molte le spese legate alla casa che si possono detrarre: gli importi per i lavori di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica, gli interessi passivi dei mutui, le spese per l'affitto degli studenti e per gli agenti immobiliari.
Vediamole nel dettaglio:
BONUS ARREDI  (Spese per mobili e elettrodomestici) La detrazione è pari al 50% con un importo massimo di 10.000 euro

La detrazione spetta per le spese sostenute dal 6 giugno al 31 dicembre 2014 per l’acquisto di mobili  e grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+, nonché A per i forni e per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica. Nell’importo delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici possono essere considerate anche le spese di traspo…

Nuovi codici tributo per F24 per contratti di locazione

Immagine
L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 14/E del 24 gennaio 2014 ha comunicato i nuovi codici tributo per gli adempimenti relativi alla registrazione dei contratti di affitto degli immobili.




COD 1500 Imposta di registro per prima registrazione
COD 1501 Imposta di registro per annualità successive
COD 1502 Imposta di registro per cessioni del contratto
COD 1503 Imposta di registro per risoluzioni del contratto
COD 1504 Imposta di registro per proroghe del contratto
COD 1505 Imposta di bollo
COD 1506 Tributi speciali e compensi
COD 1507 Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione
COD 1508 Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione
COD 1509 Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi
COD 1510 Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi

Per identificare la controparte viene inoltre istituito il CODICE  63 che deve essere riportato insieme al codice fiscale della controparte nel ca…

Seminario locazione e rent to buy

Immagine
In programma per il mese di aprile un seminario formativo sulla locazione e il rent to buy.

I relatori saranno il dott. Cristiano dell'Oste, giornalista de Il sole 24 ore, esperto in materia immobiliare, e l'avv. Augusto Cirla, nome autorevole nel settore, giornalista de Il sole 24 ore e autore di numerose pubblicazioni sulla locazione e compravendita immobiliari.

Le iscrizioni al seminario sono aperte.
Tel 05212989



Rent to buy: come reagire alla stretta creditizia delle banche

Immagine
Il  “Rent to Buy” è una soluzione di compravendita immobiliare già da molti anni presente in alcuni paesi come gli  Stati Uniti, l'Australia,  il Regno Unito e l' Irlanda.
In  seguito alla crisi dei mutui sub-prime e il Credit Crunch delle banche, questa formula ha consentito l'acquisto della casa anche a chi non aveva un'immediata liquidità.

Il “Rent to Buy” predispone infatti un regolamento di interessi preparatorio alla vendita che permette di entrare subito nell’abitazione scelta, dapprima in locazione e successivamente nella piena proprietà .
Si sostanzia in due contratti collegati:

Un preliminare trascritto, con un termine per la stipula del definitivo  che indicativamente è di tre anni. Un contratto di locazione di durata pari a quella prevista dalla legge (4+4 per abitazioni, 6+6 per uffici e negozi), con un canone annuale pari ad una percentuale del prezzo di vendita. Il canone viene corrisposto per metà a titolo di corrispettivo della locazione e per metà a t…

Pagamento in contanti per l'affitto fino a 999,99 euro

Immagine
Il Dipartimento del Tesoro, con una nota,  ha reso noto che il canone di locazione fino a 999,99 euro può essere pagato anche in contanti.
Le sanzioni previste dal dlgs n. 231/2007 scatteranno solo se viene superata la soglia di 1.000 euro.
Viene in questo modo annullato quanto previsto dalla Legge di Stabilità in merito alla tracciabilità dei canoni di locazioni il cui articolo 1, comma 50  entrato in vigore il primo gennaio 2014 recita "i pagamenti riguardanti canoni di locazioni di unità abitative sono corrisposti obbligatoriamente, quale ne sia l'importo, in forme e modalità che ne escludono l'uso del contante e ne assicurino la tracciabilità".
Sotto tale importo,  ai fini della tracciabilità dei canoni di locazione, è sufficiente una ricevuta di pagamento

La stampante 3D che realizza...una casa

Immagine
Countour Crafting, questo è il nome del prototipo creato dall'ingegnere americano Behroch Khoshnevis presso l'Università della Southern California.
Si tratta di una vera e propria stampante, controllata da un computer, i cui ugelli si muovono avanti e indietro depositando strati di cemento e calcestruzzo.
Secondo il professore Khoshnevis questa macchina sarebbe in grado di realizzare in sole ventiquattrore ore una casa di cento metri quadri.
I vantaggi di questa nuova tecnologia  potrebbero trovare impiego, dice l'inventore,  sia nell'edilizia tradizionale, ma anche nelle emergenze a seguito di calamità naturali, in quanto consentirebbe, in tempi brevi, la realizzazione di rifugi di emergenza.


Coefficienti per il calcolo dell'usufrutto a partire da gennaio 2014

Immagine
A seguito della modifica degli interessi legali apportata dal DM 12/12/2013 - stabiliti nella misura dell'1% dal 1 gennaio 2014 - il Ministero dell'Economia, con decreto del 23 dicembre 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.303 del 28/12, ha pubblicato i nuovi coefficienti per il calcolo dell'usufrutto.
Allegata la nuova tabella valida dal 1 gennaio 2014


Locazioni: in arrivo il modello RLI

Immagine
In una videoconferenza organizzata in data 22 gennaio 2014 dalla Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti dell'Agenzia delle Entrate nella sede principale di Roma, a cui erano collegate le Direzioni regionali e provinciali, il Direttore Centrale, Dott. Paolo Savini, e i suoi collaboratori, hanno illustrato il nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili.
L'esigenza di questo prodotto è nata grazie alle segnalazioni delle Associazioni di Categoria e degli agenti immobiliari, che, lavorando con il software Entratel e i suoi applicativi SIRIA, IRIS e Contratti di Locazione hanno riscontrato problemi sia formali che operativi nell'utilizzo. Inoltre la creazione di un modello esclusivamente dedicato alla registrazione dei contratti di affitto - non dimentichiamo che il modello 69 è attualmente utilizzato anche per atti pubblici e atti giudiziari - dovrebbe contribuire a una maggiore trasparenza e snellezza burocratica.
L'inno…

Niente più contanti per pagare l'affitto

Immagine
Novità per il pagamento dei canoni di affitto

E' stato introdotto dal 1° gennaio 2014 con la Legge di
Stabilità 2014 (L.147 del 2013)  l'obbligo di pagare i canoni di affitto di abitazione solo con strumenti tracciabili, come bonifici o assegni.
L'obbligo riguarda tutti i contratti di locazione abitativa, le locazioni transitorie che comprendono gli affitti a studenti e quelle turistiche per vacanze.
Sono esclusi gli immobili oggetto di contratti di locazione abitativa di edilizia residenziale pubblica.

La violazione di tale norma comporta una sanzione compresa tra l'1% e il 40% dell'importo corrisposto, con un minimo di 3000 euro.



Mediatori immobiliari: no Enasarco

Immagine
In una nota congiunta Fimaa e Anama sottolineano che "gli agenti iscritti nel ruolo e tutti gli operatori abilitati alla mediazione immobiliare non sono obbligati ad iscriversi in quanto non svolgono attività riconducibili a quelle del contratto d'agenzia". "Gli agenti immobiliari iscritti nel ruolo e tutti gli operatori abilitati alla mediazione immobiliare non sono obbligati ad iscriversi all'Enasarco in quanto non svolgono attività riconducibili a quelle del contratto d'agenzia". E' quanto affermano Anama (Associazione  Nazionale Agenti e Mediatori d'Affari, aderente a  Confesercenti)e Fimaa Italia (Federazione Italiana Mediatori Agenti d'Affari aderente a Confcommercio). "Anama e Fimaa - continua la nota congiunta - ribadiscono, inoltre, che sia gli  agenti immobiliari titolari d'agenzia sia i collaboratori  dipendenti non sono soggetti all'iscrizione ad Enasarco, come anche i collaboratori con partita Iva iscritti nel ruol…