Post

Visualizzazione dei post da 2013

Niente bollo per l'Ape allegato ai contratti: chiarimenti dall'Agenzia delle Entrate

Immagine
L'Agenzia delle Entrate con la risoluzione 83/E del 22 novembre 2013 chiarisce i dubbi sui bolli e sull' imposta di registro per il certificato Ape, la cui allegazione è obbligatoria per gli atti di trasferimento a titolo gratuito, per i contratti di vendita e di locazione degli immobili.

In merito all'obbligo dell'allegazione dell'Ape al contratto, l'Agenzia delle Entrate specifica quanto segue:
i soggetti tenuti alla registrazione del contratto di locazione che possono avvalersi della registrazione in formato cartaceo, devono allegare il contratto nel momento in cui consegnano i documenti allo sportello dell'Agenzia delle Entrate.
I soggetti che sono tenuti alla registrazione telematica, il cui adempimento avviene  attraverso il software dell'Agenzia delle Entrate con Siria, Iris e Contratti di Locazione, poichè gli applicativi non prevedono l'invio di allegati, una volta registrato il contratto,  devono presentare l'allegato presso un uffici…

Contratto valido anche senza Ape

Il Consiglio dei Ministri deve approvare il disegno di legge recante "Disposizioni in materia di sviluppo economico
(collegato alla legge di stabilità 2014)".
La bozza provvisoria contiene, tra l'altro, le modifiche all'obbligo di allegare l'attestato di prestazione energetica (APE)   ai contratti di compravendita e di locazione,

Per quanto concerne le modifiche all'obbligo di allegare l'APE  ai contratti di compravendita e alle locazioni, con l'articolo 1 del provvedimento vengono introdotte ulteriori modifiche al D.Lgs. n. 192/2005 atte a mitigare la pena in caso di violazione dell'allegazione dell'APE, in quanto la nullità del contratto viene sostituita con l'applicazione di una sanzione   amministrativa pari a 500 Euro che è cumulabile con le sanzioni per la violazione dell'obbligo di dotare l'immobile di APE (art. 15 commi 8 e 9 del D.Lgs. n. 192/2005).


Trend mercato immobiliare Parma Casa 24 Plus

Immagine
Casa 24 Plus 31 ottobre 2013 - Il sole 24 ore

Obbligo di allegazione Ape per i contratti di locazione

Immagine
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del DL 63/2013 il Centro Studi del Consiglio nazionale del Notariato ha dato alcune interpretazioni sulla validità o meno dei titoli di trasferimento degli immobili sia a titolo oneroso che gratuito e sull’obbligo di allegare l’APE anche ai contratti di locazione, pena nullità.
Qui di seguito il testo integrale dell'interpretazione dell'obbligatorietà dell'Ape nei contratti di locazione:


"Il D.L. 63/2013 ha innovato anche la disciplina applicabile in caso di locazione, stabilendo che gli 
obblighi di dotazione ed allegazione dell’attestato di prestazione energetica sorgano anche nel 
caso di stipula di un contratto di locazione. 
Peraltro deve trattarsi di una nuova locazione come si evince dall’art. 6, c. 2, dlgs 192/2005 (“Nel 
caso di vendita o di nuova locazione di edifici o unità immobiliari, ove l'edificio o l'unità non ne sia 
già dotato, il proprietario è tenuto a produrre l'attestat…

Casa in comodato ai figli: possibilità di esenzione dall'Imu

Immagine
Con la legge di conversione del decreto IMU 2, i comuni potranno avere la possibilità di assimilare le case date in comodato gratuito ai parenti di primo grado in linea diretta all'abitazione principale, consentendo in questo modo l'esenzione dall'IMU.

Le aliquote 2013 saranno efficaci se pubblicate sul sito internet dell'ente entro il 9 dicembre 2013.

Il provvedimento sarà votato dalla Camera oggi


Mestieri emergenti: arriva l'house sitter

Immagine
Dovete andare in vacanza e non sapete a chi affidare il vostro animale domestico o la cura delle vostre piante?
Da oggi potete affidarli all'house sitter a un costo praticamente irrisorio.
L'house sitter è una persona che si prende cura della casa e degli animali domestici come se fosse il padrone di casa.
A volte, ma raramente, percepisce un compenso.



Le sue mansioni comprendono:
- svuotare periodicamente la cassetta della posta
- accudire gli animali domestici
- prendersi cura delle piante e del giardino
- rispondere al telefono e gestire la segreteria telefonica
- pagare le bollette per conto del padrone di casa
- fare le piccole manutenzioni che la casa richiede.
Naturalmente per prendersi cura dell'abitazione deve viverci tutto il giorno.
Il vantaggio per il proprietario è di avere la sicurezza di non lasciare incustodita la propria casa; l'house sitter, invece,  può godere della permanenza nell'immobile a costo zero e può fare una vacanza con tutti i comfort…

La cedolare secca per gli affitti concordati passa dal 19% al 15%

Immagine
Il decreto legge varato mercoledì 28 agosto dal Governo ha portato l'aliquota della cedolare secca dal 19% al 15%.
Si tratta di una manovra volta a rendere più conveniente questo canale, rispetto ai contratti a canone libero.
La nuova disposizione normativa trova applicazione già a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2013.

Abolita l'IMU, arriva la Taser

Immagine
Ieri il Consiglio dei Ministri ha sancito che non si dovrà pagare la rata IMU  prevista entro il 16 settembre - sospesa fino ad ora - né quella di dicembre,  come verrà formalizzato a ottobre nella legge di stabilità.

Dal 2014 l’Imu verrà cancellata e al suo posto arriverà la Service Tax  che prenderà il nome di  TASER. Si tratta di una nuova tassa sui servizi e non sulla proprietà, «ispirata ai principi del federalismo fiscale»,  come ha precisato un comunicato del governo. Sostituirà la Tares e sarà riscossa dai Comuni.

Si dividerà in due parti:
la prima componente (Tari) sarà dovuta da chi occupa, a qualunque titolo, locali o aree suscettibili di produrre servizi urbani. Le aliquote, commisurate alla superficie, saranno parametrate dal Comune con ampia flessibilità ma comunque nel rispetto del principio  "chi inquina paga" e in misura tale da garantire la copertura integrale del servizio.La seconda componente (Tasi) sarà a carico di chi occupa fabbricati. Il comune potrà …

Arriva l'autunno: le novità della normativa per la detrazione fiscale per stufe e pompe di calore

Immagine
Ecco le novità per la detrazione fiscale per la riqualificazione energetica

Dal 6 giugno 2013, per le caldaie a condensazione - con valvole termostatiche - o caldaie a biomassa - riferite ad un edificio e non a singole unità immobiliari- l’agevolazione fiscale è del 65%, non più del 55%, con scadenza 31 dicembre 2013, per i privati (singole unità immobiliari) e 30 giugno 2014, per i condomini. Per rientrare nell'aliquota IRPEF del 65% vale il principio di cassa, ovvero fa fede la data del bonifico, non della fattura. Quindi, i pagamenti effettuati a partire dal 6 giugno 2013 permetteranno di rientrare nella detrazione del 65%.
Riguardo alle valvole termostatiche per le caldaie a condensazione, il D.M. 19.02.2007 e s.m.i. all'art. 9, comma 1, lettera b) stabilisce che vanno installate, ove tecnicamente compatibile, valvole termostatiche a bassa inerzia termica (o altra regolazione di tipo modulante agente sulla portata) su tutti i corpi scaldanti ad esclusione degli impianti d…

Certificazione energetica: dal 6 giugno arriva l'APE

Immagine
Con la pubblicazione in Gazzetta del Decreto 63/2013  l'Attestato di Certificazione Energetica (ACE)  è stato sostituito dall'Attestato di Prestazione Energetica (APE).  Il provvedimento, che  è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 130 del 5 giugno 2013, è entrato in vigore il 6 giugno 2013 e contiene inoltre importanti proroghe alla detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie e l'innalzamento al 65% delle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici Chi lo rilascia L'Attestato di Prestazione Energetica dovrà essere rilasciato da esperti qualificati ed indipendenti, certificherà la prestazione energetica attraverso l'utilizzo di specifici descrittori e fornirà raccomandazioni per il miglioramento dell'efficienza energetica. ObbligoL'APE, così come per l'ACE, sarà obbligatorio per tutti gli immobili venduti e locati.
In caso di immobili in costruzione l'APE sarà rilasciato a cura e spese del cost…

Aumento dell'imposta di bollo

Immagine
Da ieri, 26 giugno 2013 l’imposta di bollo prevista nella misura di 1,81 euro passa a 2 euro e quella prevista nella misura di 14,62 euro passa a 16 euro; Legge n. 71 del 24.06.2013 di conversione del D.L. n. 43 del 26.04.2013 pubblicata sulla G.U. n. 147 del 25.06.2013


Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25 giugno 2013 della Legge di conversione n. 71 del 24 giugno 2013, con modificazioni, del Decreto-Legge n. 43/2013, le misure dell’imposta fissa di bollo attualmente stabilite in euro 1,81 e in euro 14,62, ovunque ricorrano, aumentano rispettivamente in euro 2,00 e in euro 16,00. Le nuove misure risultano operative già da ieri 26 giugno 2013 (giorno successivo a quello della pubblicazione nella G.U. della legge di conversione).


Dichiarazione dei redditi e provvigione intermediari immobiliari

Immagine
A partire dal 1° gennaio 2007 è possibile detrarre dall’imposta lorda il 19% degli oneri sostenuti  per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, per un importo, comunque, non superiore a mille euro per ciascuna annualità.
L’Agenzia delle Entrate,con la circolare 28E del 4 agosto 2006,  precisa che 1000 euro costituisce il
limite massimo cui commisurare la detrazione in relazione all’intera spesa sostenuta per il compenso versato agli intermediatori immobiliari per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale e che la possibilità di portare in detrazione quest’onere si esaurisce in un unico anno di imposta.
Inoltre, se l’acquisto è effettuato da più proprietari, la detrazione, nel  limite complessivo di 1000 euro, dovrà essere ripartita tra i comproprietari in  ragione della percentuale di proprietà.









Dichiarazione dei redditi e affitti: cosa si può detrarre?

Immagine
Contratto di locazione 4 + 4 canone libero Ai conduttori che stipulano o rinnovano un contratto di affitto ai sensi della legge 431/98 per immobili da adibire ad abitazione principale, spetta una detrazione di 300 euro se il reddito complessivo non supera 15.493,71 oppure di 150 euro per redditi superiori a questo importo e fino  30.987,41 euro. Se il reddito complessivo è superiore all'importo di euro 30.987,41 non spetta alcuna detrazione.


Contratto di locazione a canone concordato
Ai conduttori  che stipulano o rinnovano un contratto ai sensi dell'art. 2 comma 3, e dall'art. 4 commi 2 e 3 della legge n. 431/98 (contratto a canone concordato) spetta una detrazione di 495,80 euro se il reddito complessivo non supera 15.493,71 oppure di 247,90 euro se il reddito è compreso tra 15.493,71 e 30.987,41 euro. Se il reddito complessivo è superiore all'importo di euro 30.987,41 non spetta alcuna detrazione.


Giovani tra i 20 e 1 30 anni
I giovani di età compresa tra i 20 e i 30 …

Approvato il congelamento della prima rata dell'Imu

Immagine
Il Consiglio dei Ministri ha approvato il congelamento della prima rata dell'Imu sulla prima casa.
Il congelamento riguarda l'abitazione principale con le pertinenze, terreni e fabbricati rurali.
Non rientrano nel  congelamento gli immobili di pregio.
Si tratta, tuttavia, di una sospensione dell'imposta, in attesa di una riforma fiscale prevista ad agosto.

Se entro tale termine il Governo non avrà ancora riformato le tasse sulla casa, i contribuenti dovranno versare, comunque, l'imposta entro il 16 settembre 2013.



Professione agente immobiliare: scadenza aggiornamento posizione

Il 12 maggio 2013 era  il termine previsto all’art. 11 del decreto ministeriale 26.10.2011 per effettuare l’aggiornamento della posizione nel registro imprese e REA, tenuto dalle Camere di Commercio Industria ed Artigianato.

Tale aggiornamento è necessario al fine di salvaguardare l’abilitazione all’esercizio dell’attività di mediazione sia da parte delle imprese già iscritte nel ruolo abrogato, sia da parte dei singoli operatori
già iscritti al ruolo.

Con decreto 23.4.2013 il Ministero dello Sviluppo Economico ha prorogato tale scadenza del 12.5.2013 al 30.9.2013, accogliendo in tal modo la richiesta proveniente da Fimaa, e dalle altre associazioni di categoria, in considerazione anche del notevole ritardo accumulato dalla varie CCIAA nel mettere a disposizione degli iscritti gli strumenti necessari per procedere all'aggiornamento.

Pertanto l’originaria scadenza del 12 maggio 2013 deve intendersi prorogata al 30 settembre 2013.

Il decreto non è ancora stato pubblicato nella Gazz…

Ripensare Salsomaggiore: quando i giovani vedono ciò che è ovvio

Immagine
Nei giorni scorsi si è svolta a Salsomaggiore la prima fiera di San Vitale.
Nella programmazione degli eventi è stata inserita una mostra, curata da giovani architetti salsesi, allestita all'interno delle serre comunali.
"(Ri)pensare Salsomaggiore "- questo il titolo dell'esposizione -  ha presentato alcuni progetti realizzati, tesi alla valorizzazione del territorio e volti ad un ripensamento urbanistico della cittadina.
La loro analisi è partita da una riqualificazione di ciò che già esiste, reinterpretato in chiave moderna.
"Ci sono tanti immobili non utilizzati, in posizione centrale e con ampio parcheggio a disposizione" queste sono le loro obiezioni che non fanno una grinza.
E quindi con la libertà che solo un giovane che non si è ancora scontrato con la burocrazia può avere, hanno ideato, tra gli altri, un bellissimo recupero della stazione ferroviaria che, con le sue ampie e luminose sale, può ospitare un museo di arte contemporanea. All'ingres…

Una divertente sit com sul mondo degli agenti immobiliari

Immagine
"Vendesi, le avventure immobiliari di Damiano e Mike" è una web com, una situation comedy creata appositamente per internet, in onda su youtube. I due protagonisti sono due agenti immobiliari alle prese con clienti un po' surreali che si cacciano nei guai in seguito alla decisione di vendere o acquistare casa.
Clicca per vedere il primo episodio

Imposta di registro anche in cedolare secca

In caso di registrazione di nuovo accordo per la riduzione del canone di affitto, l'imposta di registro fissa è comunque dovuta, anche se il locatore ha optato per il regime della cedolare secca.
La pretesa del pagamento dell'imposta fissa di registro è giustificata dal fatto che l'atto modificativo è volontario - perchè ha la sola funzione di dare data certa all'accordo - e quindi non è obbligatorio registrarlo.

Cerchi un volo? Da oggi Google pensa anche a questo

Immagine
Da oggi Google Flight Search e' disponibile anche in Italia.
Il motore di ricerca piu' potente del mondo, grazie a una nuova funzione made in Mountain View, ricerca i voli disponibili, comparando i prezzi per destinazione e consentendo in questo modo di trovare le offerte migliori.
Innovativa e' la possibilita' di scegliere i voli direttamente dalla mappa, confermando la semplicita' e immediatezza che ha sempre contraddistinto il motore Google e la verifica immediata della disponibilita' del volo.
Mancano ancora tuttavia gli accordi con Ryanair e Easyjet.




Iva al 10% per manutenzione della caldaia

Immagine
Con la risoluzione 15/E del 4 marzo 2013, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che gli interventi di revisione obbligatoria della caldaia a gas sono soggetti ad IVA agevolata al 10%.
Con la risoluzione l'Agenzia ha risposto all'istanza di una ditta specializzata nella fornitura di servizi di assistenza e manutenzione degli impianti di riscaldamento.
La suddetta società istante ha chiesto se le operazioni di controllo e manutenzione degli impianti termici, prescritte dal decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e dal successivo decreto legislativo 29 dicembre 2006, n. 311, possano essere assoggettate all’aliquota IVA ridotta nella misura del 10 per Direzione Centrale Normativa 2 cento prevista dall’articolo 7, comma 1, lettera b), della legge 23 dicembre 1999 n. 488 per “le prestazioni aventi per oggetto interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all'articolo 31, primo comma, lettere a), b), c) e d), della legge 5 agosto 1978, n. 457, realizzati su fabbrica…

Le regole per una buona compravendita

Immagine
La vendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa o il trasferimento di un altro diritto verso il corrispettivo di un prezzo. Le due parti sono il venditore (alienante) che trasferisce il diritto ed il compratore (acquirente) che si obbliga a pagare un prezzo, espresso in una somma di denaro, come corrispettivo.


Prima di sottoscrivere qualsiasi impegno all'acquisto è bene effettuare alcuni controlli di natura tecnica e di natura legale relativi sia all'immobile sia alla serietà e solidità economica del venditore.
Per gli immobili in costruzione: 
E' opportuno richiedere informazioni sulla solvibilità e sulla solidità finanziaria dell'imprenditore, dal quale si sta acquistando, per verificare che questi non sia fallito né protestato. Il decreto legislativo entrato in vigore il 21 luglio 2005 ha posto, inoltre, a carico del costruttore l'obbligo di consegnare all’acquirente una garanzia fideiussoria e e una polizza assicurativa

Rimborso Imu: diffidate di chi vi chiede soldi

Immagine
E' fresca di questi giorni la notizia della possibilità di godere del rimborso IMU in quanto tassa considerata incostituzionale per la violazione degli articoli 3, 47 e 53.
E proprio perchè i contribuenti hanno appena pagato e ancora piangono per aver vuotato il portafoglio, questa speranza si sta trasformando in una pretesa.
C'è chi cerca di trasformare questa aspettativa traendone vantaggi economici, ma, come ha già prontamente smentito qualche associazione dei consumatori, per fare domanda di un eventuale rimborso non bisogna versare alcun contributo.
In realtà la tassa non è ancora stata dichiara incostituzionale. L'ex  ministro Tremonti ha rilevato come questa tassa, senza i correttivi necessari, per forza di cose, si ripercuoterà sulla capacità contributiva dei cittadini in modo non del tutto proporzionale.
Se, tuttavia, l'IMU fosse dichiarata ufficialmente anticostituzionale, il procedimento per chiedere il rimborso consiste nel presentare un'istanza di rim…

Nel mirino del redditometro

Immagine
Dal mese di marzo scatteranno le ispezioni fiscali per oltre 37.000 contribuenti considerati  "non coerenti" con il  nuovo redditometro e riguarderanno i redditi dichiarati a partire dall’anno fiscale 2009 (dichiarazione dei redditi 2010).

Con il nuovo strumento di accertamento sintetico induttivo, il Fisco può stimare il reddito presunto del contribuente sulla base di spese sostenute nel corso del periodo di imposta.
Tocca al contribuente l'onere della prova e dimostrare che le spese sono state effettuate con redditi diversi da quelli posseduti nel periodo d'imposta, oppure con redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte o con redditi che non concorrono alla formazione del reddito imponibile.
La determinazione sintetica del reddito presunto è determinata moltiplicando le spese di cui il fisco è a conoscenza per il coefficiente attribuito alla classe di appartenenza del contribuente.
Per determinare la classe del contribuente vengono prese in considerazione tre …

Riduzione della deduzione forfettaria sui canoni di locazione

Immagine
Cattive notizie per il mercato immobiliare già duramente colpito nel 2012. Dopo la stangata Imu, che oltre ad aver colpito il portafoglio degli italiani, ha cancellato da gennaio 2012  le agevolazioni per i canoni concordati (3 + 2), dal 1 gennaio 2013  entra in vigore la riforma del lavoro Fornero, il cui art. 4 comma 74 della L.92/2012 prevede la modifica del regime di tassazione dei canoni di locazione previsto dall'art. 37 comma 4-bis del TUIR. Per garantire, infatti, la copertura finanziaria per la riforma del lavoro viene ridotta la percentuale di deduzione forfettaria dei redditi prodotti dalla locazione degli immobili dal 15% al 5%. La legge non modifica la deduzione prevista per i fabbricati situati in Venezia centro, Isole della Giudecca, Murano e Burano (25%) e quella per gli immobili di interesse storico ed artistico (35%).
Precedentemente i proprietari che avessero affittato un immobile e non avessero deciso di optare per il regime fiscale alternativo della cedolare …