Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Trick or treat non solo in America

Immagine
Con il termine Halloween ci si riferisce alla contrazione di All Hallows' Eve, la vigilia di Ognissanti, cioè la notte del 31 ottobre.
Le popolazioni europee di tradizioni celtiche celebravano in questo periodo la Festa di Samhain, momento di passaggio dalla fine di un ciclo e l'inizio di un altro, il periodo oscuro, La Notte del Grande Anno Terrestre; le persone entravano in un periodo dell'anno in cui avrebbero dovuto basare la loro sopravvivenza sulle provviste messe da parte nei mesi precedenti; era anche il momento in cui il confine tra il mondo dei defunti e quello dei viventi poteva diventare sempre più sottile, consentendo ai due mondi di entrare in contatto.

Halloween è ancora oggi celebrata in diversi paesi, ma è sentita in modo particolare in Nord America e Canada, dove le famiglie addobbano l'intera casa e preparano dolci per i bambini, le strade all'imbrunire brulicano di bambini che suonano ai campanelli: "Trick or treat?"

In Europa questa …

Rimborso Iva sulla tassa rifiuti

Immagine
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 3756 del 9 marzo 2012 ha stabilito che sulla TIA (Tassa di Igiene Ambientale)  non si deve pagare l'Iva, essendo, infatti, un tributo e come tale non soggetto ad Iva.
Le associazioni dei consumatori si stanno da tempo occupando della vicenda e in questi giorni è possibile leggere nei quotidiani le campagne di richiesta per il rimborso Iva.

Non tutti possono, tuttavia, fare la richiesta per il rimborso Iva.

Prima di tutto occorre  controllare che nel proprio Comune sia stata adottata la Tia al posto della Tarsu.

Nel caso in cui il Comune abbia adottato la Tassa di Igiene Ambientale occorre raccogliere tutte le ricevute di pagamento, controllando che, in effetti, nelle fatture sia stata effettivamente addebitata l'Iva.
Una volta accertato il pagamento non dovuto, ci si può rivolgere a un'associazione dei consumatori per essere assistiti, oppure si può scaricare il modulo Rimborso Iva Tia inviandolo con raccomandata A/R al gestore de…

In aiuto a chi deve effettuare la registrazione telematica

Immagine
La Legge 26 aprile 2012 n.44, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 99 del 28 aprile 2012 ed entrata in vigore il 29 aprile 2012, ha convertito il Decreto Legge n. 16 del 2 marzo 2012, che ha modificato le disposizioni in materia di registrazione telematica dei contratti di locazione, la cui norma di riferimento è l'art. 5 del Decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2001 n. 404.


La novità introdotta dalla legge ha comportato  l’obbligo anche per gli agenti immobiliari di adottare unicamente la procedura di registrazione telematica dei contratti di locazione, impedendo, in tal modo, la possibilità di procedere alla registrazione attraverso l’accesso diretto agli uffici del Registro.

I contraenti -locatore e conduttore-, anche attraverso i loro delegati, potranno, invece, procedere con  la registrazione non telematica e quindi allo sportello, a meno che non possiedano più di dieci unità immobiliari -altra novità introdotta dalla legge, in quanto prima erano cento unità: …

Visure catastali a pagamento dal 1 ottobre 2012

Immagine
E' entrato in vigore oggi, 1 ottobre 2012, l'obbligo del versamento dei tributi per le visure
catastali, come previsto dal decreto legge 16/2012, convertito in legge 44/2012.
L'Agenzia del Territorio ha fornito le prime indicazioni sulle novita' con la circolare n.4 del 28 settembre 2012.
La novita' piu' importante riguarda il pagamento per la consultazione degli atti del catasto.
Il tributo speciale è dovuto, per ogni consultazione, sulla base delle seguenti tariffe: per la visura degli atti cartacei: euro 5,00, per ogni richiedente e per ogni giorno o frazione; per la visura per immobile degli atti censuari e della cartografia da base informativa: euro 1,00, per identificativo catastale richiesto; per ogni altro documento, ivi compresa la visura per soggetto: euro 1,00 ogni 10 unità immobiliari o frazione di 10. Sono soggette al pagamento anche le visure che danno esito negativo, nella misura di 1,00 euro per ogni visura stampata. Sono invece esenti dal paga…