Post

Visualizzazione dei post da 2012

"Quella volta che Babbo Natale non si sveglio' in tempo"

Immagine
di Thomas Matthaeus Muller





"Hubert, l'anziano Babbo Natale, saltò giù dal letto: accipicchia, non si era svegliato in tempo!

Era già la vigilia di Natale, e non c'era ancora nulla di pronto, nemmeno un pacchettino! Dappertutto sul pavimento erano sparse in disordine le molte letterine di Natale che il postino aveva fatto passare attraverso una fessura della porta.

Quasi contemporaneamente qualcuno bussò alla porta e la renna Max, fedele assistente di Hubert, entrò puntuale come ogni anno. "E che cosa faccio adesso?" si lamentò Hubert. "La sveglia non ha suonato!" "Chiedi a Otto, il mago, se può fermare il tempo, cosi tu potresti procurarti ancora tutti i regali", suggerì la renna Max.

"Otto sa soltanto far apparire conigli dal cilindro!" brontolò arrabbiato Hubert. "E per di più soltanto bianchi!" "Allora portiamoci dietro la cassa dei travestimenti", disse la renna Max. La cassa dei travestimenti era un baule en…

Riforma del condominio

Immagine
Il 20 novembre 2012, la Commissione Giustizia del Senato ha approvato definitivamente il progetto di legge di riforma del condominio già approvato alla Camera.
Il nuovo testo entrerà in vigore dopo sei mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Qui di seguito i punti salienti: Accesso agli atti: i singoli condomini hanno diritto di accedere agli atti e di averne una copia, previo rimborso delle spese Amministratore: nomina obbligatoria quando i condomini sono più di ottol'incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per eguale duratal’amministratore può essere una persona fisica specifica o una societàpossesso di polizza di R.C. professionale su richiesta dell’assembleaobbligo dell'adeguamento dei massimali della polizza: l'amministratore è tenuto altresì ad adeguare i massimali della polizza se nel periodo del suo incarico l'assemblea deliberi lavori straordinari. Tale adeguamento non deve essere inferiore all'importo di spesa delib…

Contratto di locazione con patto di futura vendita

Immagine
Con  il contratto di locazione con patto di futura vendita, il locatore e il conduttore dispongono di attribuire immediatamente il godimento in affitto di un bene obbligandosi a stipulare, al termine della locazione, un contratto di alienazione dell'immobile oggetto della stessa.
A seconda degli accordi il prezzo di vendita può essere coperto integralmente dai canoni corrisposti oppure, se le parti si sono accordate diversamente, nel caso in cui i canoni versati non coprano l'importo dell'immobile, il conduttore verserà un ulteriore importo a saldo

Il vantaggio di questo tipo di contratto, per il conduttore, è di poter usufruire dell’immobile pagando un canone non  a fondo perduto, come avviene nella locazione pura e semplice, ma a sconto del prezzo al quale il bene verrà trasferito al termine della locazione, prezzo che viene fissato all’inizio del contratto.


Imu: analisi delle aliquote in Parma e nei Comuni della Provincia

Immagine
Con l'aliquota massima dello 0,6% Parma si conferma il Comune più caro della provincia.
Per la prima casa 18 Comuni hanno scelto l'aliquota minima (0,4%): Berceto, Collecchio, Colorno, Fidenza, Fontanellato, Soragna tra questi.
Il Comune di Salsomaggiore ha ritoccato ieri le aliquote, alzandole tutte di 0,04 punti percentuale, ad esclusione dell'aliquota fissa per i fabbricati rurali strumentali,  portando l'aliquota per la prima casa a 0,51%.
In tutta la provincia solo tre Comuni hanno previsto aliquote particolari per gli immobili sfitti: Collecchio, Fidenza e da ieri Salsomaggiore Terme
Per la tariffa base, applicata alle abitazioni sulle quali non si ha il beneficio di abitazione principale, Parma ha applicato l'aliquota massima consentita - 1,06%- applicata anche a Corniglio e Bore.
In alcuni Comuni sono previste riduzioni per gli immobili affittati con contratti a canone concordato: 0,46% per i Comuni di Borgotaro, Collecchio, Langhirano, Lesignano de Bagni;…

Mediatori creditizi: cosa e' cambiato dal 1 novembre

Immagine
Il  2 ottobre scorso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 230 il D.Lgs. n.169 del 19 settembre 2012, che ha modificato il D.Lgs. n. 141/2010 recante - tra l'altro - la riforma della disciplina degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi.

A seguito delle modifiche apportate, il D.Lgs. n. 141/2010  prevede che:
- gli agenti in attività finanziaria e i mediatori creditizi iscritti negli elenchi tenuti dalla Banca d'Italia possono continuare ad esercitare la loro attività, in base alla previgente disciplina, fino al 31 dicembre 2012, ovvero, ove abbiano presentato istanza di iscrizione nei nuovi elenchi tenuti dall'Organismo per gli agenti e mediatori (OAM) entro il termine del 31 ottobre 2012, fino alla data di iscrizione o di rigetto della istanza stessa da parte dell'OAM.
- in relazione all'attività di agenzia nei servizi di pagamento svolta su mandato di un istituto di pagamento (IP) o di un istituto di moneta ele…

Trick or treat non solo in America

Immagine
Con il termine Halloween ci si riferisce alla contrazione di All Hallows' Eve, la vigilia di Ognissanti, cioè la notte del 31 ottobre.
Le popolazioni europee di tradizioni celtiche celebravano in questo periodo la Festa di Samhain, momento di passaggio dalla fine di un ciclo e l'inizio di un altro, il periodo oscuro, La Notte del Grande Anno Terrestre; le persone entravano in un periodo dell'anno in cui avrebbero dovuto basare la loro sopravvivenza sulle provviste messe da parte nei mesi precedenti; era anche il momento in cui il confine tra il mondo dei defunti e quello dei viventi poteva diventare sempre più sottile, consentendo ai due mondi di entrare in contatto.

Halloween è ancora oggi celebrata in diversi paesi, ma è sentita in modo particolare in Nord America e Canada, dove le famiglie addobbano l'intera casa e preparano dolci per i bambini, le strade all'imbrunire brulicano di bambini che suonano ai campanelli: "Trick or treat?"

In Europa questa …

Rimborso Iva sulla tassa rifiuti

Immagine
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 3756 del 9 marzo 2012 ha stabilito che sulla TIA (Tassa di Igiene Ambientale)  non si deve pagare l'Iva, essendo, infatti, un tributo e come tale non soggetto ad Iva.
Le associazioni dei consumatori si stanno da tempo occupando della vicenda e in questi giorni è possibile leggere nei quotidiani le campagne di richiesta per il rimborso Iva.

Non tutti possono, tuttavia, fare la richiesta per il rimborso Iva.

Prima di tutto occorre  controllare che nel proprio Comune sia stata adottata la Tia al posto della Tarsu.

Nel caso in cui il Comune abbia adottato la Tassa di Igiene Ambientale occorre raccogliere tutte le ricevute di pagamento, controllando che, in effetti, nelle fatture sia stata effettivamente addebitata l'Iva.
Una volta accertato il pagamento non dovuto, ci si può rivolgere a un'associazione dei consumatori per essere assistiti, oppure si può scaricare il modulo Rimborso Iva Tia inviandolo con raccomandata A/R al gestore de…

In aiuto a chi deve effettuare la registrazione telematica

Immagine
La Legge 26 aprile 2012 n.44, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 99 del 28 aprile 2012 ed entrata in vigore il 29 aprile 2012, ha convertito il Decreto Legge n. 16 del 2 marzo 2012, che ha modificato le disposizioni in materia di registrazione telematica dei contratti di locazione, la cui norma di riferimento è l'art. 5 del Decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2001 n. 404.


La novità introdotta dalla legge ha comportato  l’obbligo anche per gli agenti immobiliari di adottare unicamente la procedura di registrazione telematica dei contratti di locazione, impedendo, in tal modo, la possibilità di procedere alla registrazione attraverso l’accesso diretto agli uffici del Registro.

I contraenti -locatore e conduttore-, anche attraverso i loro delegati, potranno, invece, procedere con  la registrazione non telematica e quindi allo sportello, a meno che non possiedano più di dieci unità immobiliari -altra novità introdotta dalla legge, in quanto prima erano cento unità: …

Visure catastali a pagamento dal 1 ottobre 2012

Immagine
E' entrato in vigore oggi, 1 ottobre 2012, l'obbligo del versamento dei tributi per le visure
catastali, come previsto dal decreto legge 16/2012, convertito in legge 44/2012.
L'Agenzia del Territorio ha fornito le prime indicazioni sulle novita' con la circolare n.4 del 28 settembre 2012.
La novita' piu' importante riguarda il pagamento per la consultazione degli atti del catasto.
Il tributo speciale è dovuto, per ogni consultazione, sulla base delle seguenti tariffe: per la visura degli atti cartacei: euro 5,00, per ogni richiedente e per ogni giorno o frazione; per la visura per immobile degli atti censuari e della cartografia da base informativa: euro 1,00, per identificativo catastale richiesto; per ogni altro documento, ivi compresa la visura per soggetto: euro 1,00 ogni 10 unità immobiliari o frazione di 10. Sono soggette al pagamento anche le visure che danno esito negativo, nella misura di 1,00 euro per ogni visura stampata. Sono invece esenti dal paga…

Rese note le aliquote Imu per il Comune di Salsomaggiore Terme

Immagine
Il commissario De Biagi ha reso note le aliquote Imu per il Comune di Salsomaggiore Terme.

Per l'abitazione principale l'aliquota fissata è  il 4,7 per mille  (contro il 4 per mille fissato dal governo), 7, 6 per mille per le abitazioni concesse in locazione a canone concordato (è stata confermata l'aliquota fissata dal governo), 9,6 per mille per tutte le abitazioni concesse in locazione con contratto 4 + 4; seconde case a disposizione 10,2 per mille, altri immobili 9 per mille, alberghi 8,5 per mille, aree edificabili 9,1 per mille, edifici rurali strumentali 2 per mille (confermata anche in questo caso l'aliquota fissata dal governo), altri terreni agricoli 8,5 per mille.

Ad una prima analisi le aliquote risultano maggiori rispetto al vicino Comune di Fidenza.
E'stata, infatti, fissata nei giorni scorsi dal Sindaco Cantini al 4 per mille l'aliquota per l'abitazione principale, 6 per mille (contro il 7,6 per mille del Comune di Salsomaggiore Terme) per l…

Un fuori tema piacevole

Immagine
Aperta al pubblico da giovedì 20 settembre 2012 la mostra “Pablo Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi”, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Milano, Palazzo Reale e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE.
La mostra è curata da Anne Baldassari, riconosciuta a livello internazionale fra i più importanti studiosi di Pablo Picasso e curatrice del Musée National Picasso di Parigi, dove è conservata la più grande collezione al mondo delle opere dell’artista spagnolo.

Sono oltre duecento le opere esposte, molte delle quali mai uscite dal museo parigino,  dipinti, sculture, fotografie, disegni, libri illustrati e stampe. A Palazzo reale si possono, infatti, vedere capolavori come “La Celestina” (1904), “Uomo con il mandolino” (1911), “Ritratto di Olga” (1918), “Due donne che corrono sulla spiaggia” (1922), ”Paul come Arlecchino” (1924), “Ritratto di Dora Maar” e “La supplicante” (1937).“
La mostra, è in programma a Palazzo Reale di Milano fino al 6 gennaio 2013.


Ace: non è più possibile l' autocerticazione per la Valle d'Aosta

Immagine
Dal 29 agosto 2012 in Valle d'Aosta non sarà più possibile presentare l'Autocertificazione che attesta la classe G in sostituzione dell'Attestato di certificazione energetica.
Lo ha stabilito la L.r. 26/2012 "Disposizioni regionali in materia di pianificazione energetica, di promozione dell'efficienza energetica e di sviluppo delle fonti rinnovabili" entrata in vigore proprio lo scorso 29 agosto.
Risale al 1 luglio 2009,  come previsto dall'articolo 6, comma 1-bis, lettera c) del Dlgs 192/2005 e successive modifiche e integrazioni, l'obbligo di dotare dell'Attestato di Certificazione Energetica tutti gli edifici o porzioni di edifici trasferiti a titolo oneroso.
Dal 1 luglio 2010 risale l'obbligo per il locatore di mettere a disposizione del conduttore l'Attestato di certificazione energetica relativo all'immobile concesso in locazione.
Dal 1 gennaio 2012 è scattato l'obbligo per gli annunci commerciali delle compravendite di dirit…

Vacanze alternative

Immagine
Ormai  l'estate è agli sgoccioli ed è tempo di bilanci per le passate vacanze estive.
La crisi dell'economia e la stretta fiscale sul portafoglio hanno indotto le famiglie ad optare, nella maggior parte dei casi, per vacanze alternative, alla riscoperta di luoghi e mari poco conosciuti.
La difficoltà rimane soprattutto nel reperire i contatti, visto che si tratta, per lo più, di zone poco pubblicizzate,  ed ecco, allora, un piccolo elenco:
per gli amanti della montagna il sito www.gallorosso.it propone l'offerta di 1500 agriturismi in Alto Adige.
Si può scegliere di dormire nel maso con prodotti biologici da degustare, oppure c'è il maso vinicolo in cui assaporare un Lagrein o un Gewurztraminer, o il  maso dove è possibile sellare il cavallo e partire per una bella cavalcata.
I costi sono veramente contenuti, a partire da 25 euro a persona compresa la prima colazione.
Per chi, invece, ama il mare la scelta è più ampia. In Basilicata i costi sono ancora molto contenuti. …

Srl a 1 euro per gli under 35

Immagine
Dal 29 agosto 2012 i soggetti che non abbiano ancora compiuto 35 anni potranno costituire una Srl con un solo euro di capitale.
La Srls è stata introdotta nell’ordinamento societario italiano dal dl 24 gennaio 2012 n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012 n. 27.


La nuova società può essere costituita solo da una o più persone fisiche sotto i 35 anni di età.L’atto costitutivo deve obbligatoriamente aderire al modello di Statuto previsto dal Decreto Ministeriale e va presentato sotto forma di atto pubblico notarile.L’atto costitutivo e l'iscrizione al registro imprese sono esenti da imposta di bollo, diritti di segreteria e onorari notarili. Le uniche spese da sostenere sono imposta di registro di 168 euro, i diritti  camerali annuali e i tributi per l'apertura della P.Iva. Il capitale sociale può essere compreso fra 1 euro e 9999,99 euro e deve essere  integralmente versato in denaro.Non si possono cedere quote a soci che abbiano compiuto i 35 anni ed è nu…

Niente più comunicazione cessione fabbricato

Immagine
L'articolo 2 del DL 20 giugno 2012 n.79, convertito  in legge 131 del  7 agosto 2012, ha stabilito che non è più dovuta la comunicazione “cessione di fabbricato” relativamente ai contratti di locazione e di comodato soggetti all’obbligo di registrazione in termine fisso.
Dal 21 giugno 2012 la registrazione dei contratti di locazione assorbe, infatti,  l'obbligo di comunicazione all'Autorità di Pubblica Sicurezza, di cui all'art. 12 del DL 59 del 21 marzo 1978.

Nel caso di contratti di locazione non soggetti a registrazione, l'obbligo di comunicazione all'Autorità di Pubblica sicurezza permane.
Il DL 79/2012 dispone che l'obbligo permane anche per i contratti per i quali è dovuta la registrazione, quando ad occupare l'immobile sia un cittadino di uno Stato che non appartiene all'Unione Europea.
Sono esclusi i contratti di durata inferiore a un mese


Servizio visure on line a 1 euro

Vorrei segnalare  che sul sito www.honeyimmobiliare.it é attivo il servizio di Visure catastali on line, attraverso il quale, chiunque abbia la necessità di ottenere una visura catastale del proprio immobile, puó mandare la richiesta on line e la otterrà in tempi brevissimi al costo di 1  euro per ogni visura.
La visura prodotta é storica e quindi la piú completa, e riporta tutti i passaggi di proprietà dell'immobile.
Il servizio Visure on line é l'ideale per i professionisti perché possono espletare le pratiche in tempi strettissimi e al costo sicuramente tra i piú bassi del web.
Il link per l'accesso diretto al servizio é http://www.honeyimmobiliare.it/visure-catastali-online/

Fabbricati rurali: iscrizione inerente al requisito di ruralità

Immagine
L'Agenzia del Territorio, in riferimento all'articolo 2, comma 2 del Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 26 luglio 2012,  ha pubblicato un Comunicato nel quale ha reso note le modalità di presentazione della documentazione necessaria ai fini dell'iscrizione negli atti della specifica annotazione concernente il requisito di ruralità relativamente ai fabbricati rurali destinati ad abitazione e a quelli strumentali all'esercizio dell'attività agricola, diversi da quelli censibili nella categoria D/10.
Tutta la documentazione deve essere presentata all'Ufficio Provinciale dell'Agenzia del Territorio dove è ubicato l'immobile entro la data del 30 settembre 2012.
La domanda può essere inoltrata:
via posta tramite raccomandata A/Rtramite faxcon posta elettronica certificata.mediante consegna diretta all'Ufficio dell'Agenzia del Territorio La domanda può essere presentata direttamente dal titolare dei diritti reali sui fabbricati rura…

Quanto ha fruttato l'Imu allo Stato?

Immagine
Sono stati resi noti i dati del primo versamento Imu. La prima rata ha avuto un gettito di 9.602.622.285 euro di cui 3.955.016.435 allo Stato. I Comuni in cui si è pagato di più sono Roma e Milano, rispettivamente 776.325.412 euro e 409.999.367 euro, seguiti da Torino con 202.666.985 euro. I Comuni in cui si è pagato di meno sono: Setzu (VS) con 6.757 euro, Siris (OR) con 6.231 euro e Elva (CN) con 4.507 euro. Per la provincia di Parma il gettito è di 37.722.180 euro di cui 21.691.133 resteranno al Comune e 16.031.047 euro allo Stato. I Comuni della provincia in cui si è pagato di più sono: Fidenza con 6.039.21 euro di cui 3.588.120 euro per il Comune e 2.451.401 euro per lo Stato; Salsomaggiore Terme con 4.311.397 euro di cui 2.578.120 per il Comune e 1.733.277 per lo Stato; Collecchio con 3.705.514 euro di cui 2.164.239 per il Comune e 1.541.275 euro per lo Stato. Agli ultimi posti: Bore con 222.967 euro con 119.000 per il Comune e 103.967 per lo Stato; Pellegrino Parmense con 210.288 euro…

Niente più intermediazione di finanziamenti per gli agenti immobiliari

Immagine
Con nota del Ministero dell’Economia e delle Finanze è stato precisato che il D.P.R. 287/2000 cesserà di avere efficacia, e dovrà, quindi, considerarsi definitivamente abrogato, a far data dal 1 ottobre 2012.


Cesserà, pertanto, il 30 settembre 2012 la possibilità  di mediazione creditizia effettuata sulla base di apposite convenzioni stipulate con banche e intermediari finanziari, da parte di soggetti iscritti in ruoli, albi o elenchi, tenuti da pubbliche autorità, da ordini o da consigli professionali e da parte di fornitori di beni o servizi.

Il D.P.R. consentiva agli agenti immobiliari di poter intermediare anche finanziamenti laddove questi ultimi fossero stati strumentali all’attività di intermediazione immobiliare.



Detrazione fiscale del 50% per le ristrutturazioni

Immagine
A partire dal 26 giugno 2012 la detrazione fiscale del 36% per le ristrutturazioni è passata dal 36% al 50%.
Il DL 83/2012 dovrebbe, in questo modo, dare un impulso positivo a un mercato immobiliare fermo ormai da troppo tempo.
La spesa massima detraibile   passa da 48.000 euro a 96.000 per singola unità immobiliare e deve essere ripartita in 10 anni.
La detrazione spetta per qualsiasi bonifico di pagamento avvenuto dal 26 giugno compreso, anche per lavori iniziati precedentemente,  per fatture con data anteriore e anche se precedentemente erano già stati versati acconti.
Il periodo in cui sarà in vigore il bonus fiscale del 50% va dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013.
L'elenco dettagliato è consultabile nella Guida Fiscale dell'Agenzia delle Entrate
I lavori che consentono il bonus fiscale sono:

per gli interventi di manutenzione ordinaria: gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessar…

Le locazioni per uso diverso dall'abitativo

Le locazioni ad uso diverso dall'abitativo riguardano attività industriali, commerciali, artigianali, di interesse turistico, di lavoro autonomo, attività alberghiere, teatrali, attività ricreativa, assistenziale, culturale, scolastica e sedi di partiti e sindacati.
La durata
La durata minima prevista dalla legge è di 6 anni per l'industria, l'artigianato, il commercio e il turismo e di 9 anni per l'alberghiero. Non è possibile concordare una durata inferiore. Le parti sono invece libere di stabilire una durata superiore al minimo legale; è nulla, tuttavia, la clausola di una durata superiore a sei anni a fronte della rinuncia preventiva da parte del conduttore di rinnovare il contratto alla prima scadenza.
Il recesso del conduttore
E' facoltà del conduttore recedere anticipatamente dal contratto se previsto dal contratto stesso oppure se ricorrono gravi motivi che gli impediscono la locazione. La legge 392/78, art 27, comma 7 prevede un patto che attribuisce al solo c…

Obbligo dei dati catastali per i contratti di affitto

Immagine
Obbligo dei dati catastali per i contratti di affitto

Con l'entrata in vigore del DL 31 maggio 2010 n.78, convertito nella legge 30 luglio 2010, n.122, è fatto obbligo a colui che richiede la registrazione del contratto di locazione di indicare sul modello 69, da compilarsi in via telematica o su carta, i dati catastali dell'immobile locato.

Il decreto prevede tale obbligo, non solo nel caso di stipula dell'originario contratto di locazione, ma anche in caso di cessione o di risoluzione del contratto.

L'obbligo è di indicare i dati catastali, non già nel contratto di locazione, ma nella sola richiesta di registrazione del contratto.

L'identificativo catastale è costituito da:

foglio
particella o mappale
subalterno
L'obbligo dell'indicazione dei dati ha cominciato a decorrere dal 1 luglio 2010 ed è da tale data che scatta la sanzione nel caso di mancata indicazione dei dati catastali, consistente in una somma che può variare dal 120% al 240% dell'imposta…

Entrato in vigore il Decreto Sviluppo

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di ieri, 26 giugno 2012, il DL n. 83/2012 intitolato «Misure urgenti per la crescita del Paese», ed è entrato ufficialmente in vigore con tutte le novità che porta per il rilancio dell'economia del nostro Paese, tra cui le detrazioni Irpef al 50% per lavori di ristrutturazione edilizia.

E' stato, infatti, confermato l’aumento del bonus fiscale dal 36 al 50% e la riduzione della quota prevista per interventi di risparmio energetico da 55 al 50%. In particolare si prevede che le spese effettuate per interventi di recupero edilizio, nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2012 e il 25 giugno 2012 godono del bonus al 36% con il limite massimo di spesa di 48mila euro per unità immobiliare. Dal 26 giugno 2012 - da quando è entrato in vigore il Decreto Sviluppo 2012- al 30 giugno 2013, la detrazione si alza a quota 50% con limite di spesa di 96mila euro per unità immobiliare. Dal 1 luglio 2013 la detrazione per la ristrutturazione torne…

Bonus fiscale per ristrutturazioni al 50%

Immagine
Nei giorni scorsi il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Sviluppo.
Qui di seguito le novità più significative:

La detrazione Irpef sulle ristrutturazioni edilizie sale dal 36 al 50%, con un tetto massimo di spesa agevolabile che passa da 48.000,00 a 96.000,00 euro per unità immobiliare.   Proroga fino al 30 giugno 2013 della detrazione fiscale sulle riqualificazioni energetiche degli edifici;l'aliquota per la riqualificazione energetica scende dal 55 al 50% per le spese sostenute dal 1° gennaio 2013 a 30 giugno 2013. Rimane fissata, tuttavia, al 55% l'aliquota per la riqualificazione energetica fino al 31 dicembre 2012.Dopo il 30 giugno 2013 la detrazione fiscale per le ritrutturazioni ritornerà al 36% ed il  limite massimo di spesa scenderà a 48 mila euro.Dopo il 30 giugno 2013, se non vi saranno variazioni legislative, esisterà la sola detrazione strutturale del 36%, anche per le spese legate alla riqualificazione energetica.

In aiuto a chi non riesce a pagare la rata del mutuo

Immagine
Una boccata di ossigeno in un momento di difficoltà.
Così può essere definita la mortoria, la possibilità di  una sospensione temporanea concessa da alcune banche per il pagamento di mutui, finanziamenti e debiti tributari delle imprese con Equitalia.
Chi non riesce a sostenere il pagamento della rata del mutuo e risponde a determinati requisiti ha diritto a un aiuto da parte della banca creditrice.
L'elenco delle  banche che hanno aderito alla "moratoria mutui per le famiglie"  è consultabile sul sito dell'Abi.


La moratoria si applica ai mutui per l'acquisto della prima casa, a chi abbia difficoltà familiari o lavorative documentabili. e con un reddito non superiore a 40 mila euro. Ogni banca ha la facoltà di valutare le richieste anche non conformi ai requisiti.
Il beneficio consiste nella sospensione fino a 12 mesi dell'intera rata, con riconoscimento differito degli interessi o nella sospensione del rimborso della quota capitale.


Vedere positivo

Immagine
“Non possiamo  pretendere che  le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.  La crisi è la più grande benedizione  per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla  notte oscura. E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi  supera sé stesso senza essere ‘superato’. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza.
L’ inconveniente delle   persone e delle nazioni  è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il  conformismo. Invece…

Fallire per crediti?

Immagine
Negli ultimi tre anni 7.552 imprese, su un totale di circa 33.000  hanno chiuso.
Di tutti i settori economici, quello delle costruzioni è il settore più colpito dalla crisi: il 23% dei fallimenti in Italia ha coinvolto questo ambito.

Oltre alla riduzione drastica degli investimenti (-24%) le imprese edili devono vedersela  con ritardi medi dei pagamenti, da parte delle Pubbliche Amministrazioni,  che si aggirano intorno ai 180 giorni.
Ammontano, infatti, a 19 miliardi i debiti dello Stato nei confronti del settore delle costruzioni.
Le prospettive non sono incoraggianti: il primo trimestre del 2012 registra un peggioramento rispetto al 2011 con 8,3 imprese fallite ogni 10.000 imprese operative contro un 7,8 del primo trimestre del 2011.
A questo si aggiunge la difficoltà di  accesso al credito: in 4 anni -44,3% i mutui per investimenti in edilizia non residenziale, -38,2% quelli in edilizia residenziale.
In una situazione già profondamente provata, la  rigida stretta fiscale sulla cas…

Locazione: registrazione telematica obbligatoria per gli agenti immobiliari

Immagine
La Legge 26 aprile 2012 n.44, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 99 del 28 aprile 2012 ed entrata in vigore il 29 aprile 2012, ha convertito il Decreto Legge n. 16 del 2 marzo 2012, che ha  modificato le disposizioni in
materia di registrazione telematica dei  contratti di locazione, la cui norma di riferimento è  l'art. 5  del Decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2001 n. 404. Di seguito si trascrive il suddetto art. 5 così come risultante dalle recenti modifiche.


Articolo 5
1. I soggetti obbligati alla registrazione ai sensi dell'articolo 10 del testo unico delle disposizioni concernenti
l'imposta di registro, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, possono
registrare i contratti di locazione per via telematica avvalendosi di soggetti delegati in possesso di adeguata
capacità tecnica economica e finanziaria, ovvero incaricati della trasmissione telematica di cui all'articolo 3,
comma 3, del decreto del Presidente d…

Rese note le rendite presunte delle case fantasma

Immagine
Il 3 maggio 2012 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l'Elenco dei Comuni interessati dall'attività di attribuzione della rendita presunta ai fabbricati non dichiarati in catasto ai sensi dell'art.19, comma 10, DL 31 maggio 2010, n.78, convertito dalla Legge 122 30 luglio 2010.
A decorrere dal 3 maggio 2012 fino al 2 luglio 2012 sono pubblicati, tramite affissione all'albo pretorio dei comuni, gli atti relativi all'attribuzione della rendita presunta, di cui all'art.19, comma 10, DL 78/2010.
Le rendite presunte, attribuite in via transitoria, sono consultabili anche presso gli Uffici provinciali dell'Agenzia del Territorio.
Gli interessati possono chiedere un riesame dell'avviso di accertamento con la presentazione di  un'istanza in carta semplice, in caso di:
- errata intestazione della particella di catasto terreni su cui è stato costruito l'immobile;
- non accatastabilità del  fabbricato;
- presentazione della dichiarazione Docfa - Do…

Due calcoli per l'Imu

Immagine
Le modifiche introdotte al Senato  insieme al provvedimento emanato giovedì 12 aprile dalle Entrate, consentono ai proprietari di calcolare quanto versare per l'acconto Imu del 18 giugno.
Secondo l'emendamento al decreto fiscale, l'acconto  va pagato sulla base delle aliquote base nazionali: 0,4% per l'abitazione principale - con detrazione di 200 euro, eventualmente maggiorata di 50 euro per ogni figlio -  0,2% per i fabbricati rurali strumentali, 0,76% per tutti gli altri immobili.
L'acconto sarà pari al 50% dell'imposta ottenuta applicando le aliquote nazionali. Unica eccezione i fabbricati rurali strumentali per i quali i proprietari dovranno versare nella prima rata solo il 30%.
Il saldo dovrà tenere conto dell'eventuale conguaglio calcolando anche la quota statale.

Ripensamenti sull'Imu?

Immagine
Il futuro prelievo del Decreto Salva Italia sulle abitazioni  fa preoccupare molto le famiglie, le quali, oltre ai normali rincari e  all'aumento Iva,  dovranno fare i conti con la "stangata" dell'Imu.
Domani o venerdì è previsto un incontro con premier e segretari di partito per cercare di rimodulare l'Imu.
Da una parte il Pdl ha suggerito l'ipotesi di una tassa "una tantum e rateizzata": un'ipotesi difficilmente praticabile, almeno nell'immediato, in quanto il Governo Monti si attende  dall'Imu  e dalla rivalutazione delle rendite catastali, un gettito di 21,4 miliardi di euro che dovrebbere consentire un pareggio di bilancio nel 2013.
Stefano Fassina, responsabile economico del Pd ritiene più adeguata una rimodulazione dell'Imu per caricare la tassa in modo maggiore sulle abitazioni più lussuose.
Una via meno costosa, ma ancora da verificare se percorribile, potrebbe essere quella di escludere la prima casa dal prelievo, ripristi…

Tutte le novità sulla casa: Ivie, Imu e la professione del mediatore immobiliare

Immagine
Un'opportunità per gli operatori del settore. La partecipazione al seminario è gratuita.
Mercoledì 4 aprile 2012 dalle 15 alle 18.30 presso la Sala Riunioni Ascom, via Abbeveratoia 67/c Parma.
Interverrà Cristiano Dell'Oste, giornalista de Il sole 24 ore.

Per aderire tel 0521298894 oppure inviare una e-mail al seguente indirizzo: meschi@ascom.pr.it



Riforma del lavoro e agenzie immobiliari

Immagine
Novità dalla riforma del lavoro anche per le agenzie immobiliari.

Dopo il decreto del Ministero di Sviluppo Economico pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13 gennaio 2012 che entrerà in vigore il 12 maggio sulle modalità di iscrizione nel registro imprese e nel Rea dei soggetti esercitanti l'attività di mediatore, anche le proposte della nuova riforma del lavoro sembrano toccare le agenzie immobiliari, in modo particolare quelle strutturate con collaboratori.
Già il decreto del gennaio scorso prevedeva l'obbligo da parte del titolare dell'agenzia di esporre un organigramma con le mansioni che ciascun collaboratore svolge all'interno della struttura.
In questo modo verranno esplicitati i requisiti per l'esercizio della professione e il diritto alla provvigione.
Tra le proposte in esame dal Governo tecnico in questi giorni c'è anche il riesame delle Partite Iva: è riconosciuto il carattere continuativo e di natura subordinata quando la collaborazione duri più di s…
Immagine
E' stata presentata ieri la Nota sull'andamento del mercato immobiliare del IV trimestre del 2011, con la sintesi annua, a cura dell'Osservatorio del mercato immobiliare dell'Agenzia del Territorio.
I dati forniscono la sintesi sull'andamento dei volumi di compravendite effettuate in Italia nel corso del quarto trimestre 2011, messi a confronto con i dati dello stesso periodo del 2010.

Per l'intero settore immobiliare, il tasso del volume del quarto trimestre 2011 rispetto allo stesso periodo 2010 risulta pari a +0,4%.
Se nel settore residenziale si registrano dati positivi, restano negative le variazioni nel settore non residenziale.
Il numero complessivo delle compravendite per il 2011 è 1.321.229 riscontrando un -1,9% rispetto al 2010.
Il trend positivo  del quarto trimestre 2011  riguarda però solamente i capoluoghi (+ 3,8%); i Comuni non capoluogo hanno avuto una flessione pari a 0,8%.
Per l'anno 2011 il calo è stato -0,4% per i Capoluoghi e - 3,1% pe…

Case prefabbricate Ikea in collaborazione con Ideabox

Immagine
Il colosso svedese Ikea investe nelle case prefabbricate.
Durante l'ultima edizione edizione del Portland Home & Garden Show, a fine febbraio, Ikea ha presentato "Aktiv", abitazione prefabbricata realizzata con la collaborazione di Ideabox, ditta che ha sede in Oregon, negli Stati Uniti.


Si tratta di abitazioni realizzate con linee pulite, eco-compatibili, con pareti esterne in fibra di cemento e metallo ondulato e vengono vendute a circa 79.500 dollari.
Gli interni sono arredati, naturalmente, con mobili Ikea, armadi Pax e Abstrakt e sono forniti di pavimenti in acero Tundra.



La versione attrezzata, con elettrodomestici e fornita di punti luce costa 86.525 dollari.



Ivie: incostituzionalità?

Immagine
I punti da chiarire riguardo all'Ivie sono tanti.

Uno dei punti più discussi è sicuramente il valore imponibile da calcolarsi partendo dall'atto di acquisto.
Appare subito ovvio che due atti stipulati in anni diversi non possono essere considerati un uguale punto di partenza per la determinazione della base imponibile in quanto più si va indietro con gli anni per l'atto di acquisto, più il valore riportato non corrisponderà al valore reale di mercato.
Il risultato sarà quindi che due immobili con il medesimo numero di vani, stessa ubicazione e stesse finiture perchè magari appartenenti allo stesso palazzo, possono avere una base imponibile completamente differente, se gli atti di acquisto relativi agli stessi risalgono ad anni diversi.
Si tratta di una divario talmente tanto evidente da mettere in discussione la costituzionalità della stessa norma.

8 marzo

Immagine
Luisa Sargentini in Spagnoli, classe 1877, fu una straordinaria imprenditrice.

Nata da un pescivendolo e da una casalinga, Luisa si sposò giovanissima, all'età di vent'anni, e insieme al marito Annibale rilevò una drogheria e inziò a produrre confetti. A 31 anni, nel centro di Perugia, fondò con il marito e un altro personaggio il cui nome sarebbe diventato celebre nel settore alimentare – Giovanni Buitoni – una piccola azienda con 15 dipendenti, la Perugina.
Rimasta sola a mandare avanti l’azienda per la partenza degli uomini per il fronte durante la Prima Guerra Mondiale, Luisa rivelò grandi doti sia nella pasticceria sia nella direzione di quella che sarebbe diventata una grande industria.
La sua prima invenzione, il Bacio Perugina, è la dimostrazione della grande capacità aziendale di Luisa: infatti, prima ancora del nome, la genialità consisteva nel processo produttivo che permetteva all'azienda di contenere i costi in un periodo storico di grandi difficoltà econo…

Tasse anche sui canoni non percepiti

Immagine
Le regole sulla tassazione dei redditi da fabbricati sono dettate dall’articolo del 26 Tuir secondo il quale “I redditi fondiari concorrono, indipendentemente dalla percezione, a formare il reddito complessivo dei soggetti che possiedono gli immobili."
La disposizione prevede, tuttavia, che dal momento della conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità del conduttore è possibile non dichiarare al Fisco i canoni di locazione pattuiti e non corrisposti.
In pratica, se entro il termine di presentazione di presentazione della dichiarazione dei redditi si è concluso tale procedimento, l’immobile concorrerà alla formazione del reddito complessivo esclusivamente in base alla rendita catastale rivalutata.

L'Ivie da pagare anche per il 2011

Questa nuova imposta, Ivie cioè Imposta sul valore degli immobili situati all'estero, sarà da pagare anche per il periodo d'imposta 2011.
L'imposta patrimoniale istituita con la legge di conversione n.214/2011 del DL 201/2011 è applicata sugli immobili situati all'estero, di qualunque natura e destinazione.
Essa sarà pagata per i dodicesimi di effettivo possesso, tenuto conto che il mese in cui il possesso si è protratto per più di 15 giorni viene conteggiato per intero.
L'Ivie,pertanto, sarà dovuta anche dai proprietari di diritto di proprietà o altro diritto reale, che nel corso dell'anno 2011 abbiano venduto l'immobile: l'imposta sarà calcolata proporzionalmente al periodo di competenza.
Nota significativa: la persona fisica titolare del diritto di proprietà deve avere residenza in Italia e non necessariamente avere la cittadinanza italiana.


Agevolazioni prima casa in edilizia convenzionata

Immagine
Nel caso di acquisto di un immobile in costruzione in edilizia convenzionata, se il socio è coniugato in regime di separazione dei beni ed il coniuge è già proprietario di un immobile acquistato con i benefici prima casa, il socio non ha diritto all'assegnazione di un alloggio. Tra i requisiti richiesti per l'assegnazione di un alloggio in edilizia convenzionata occorre infatti che il socio non sia titolare, neppure in parte e su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà relativamente ad abitazioni già precedentemente acquistate ed adibite a prima casa, da lui o dal coniuge, godendo delle agevolazioni prima casa.


Detrazione per contratti di locazione

Molti inquilini non sono a conoscenza del diritto di detrazione del canone di affitto.


In favore dei soggetti titolari di contratti di locazione di immobili adibiti ad abitazione principale, l’articolo 1, commi 9 e 10, della legge finanziaria 2008, modificando l’articolo 16 del TUIR, ha introdotto una detrazione fiscale il cui importo è determinato in funzione del reddito (300 euro per redditi fino a 15.494 euro e 150 euro per redditi fino a 30.987 euro).
Inoltre, se il contratto di locazione riguarda l’abitazione principale di giovani di età compresa fra 20 e 30 anni, la cui residenza è diversa da quella dei genitori, il citato articolo 16 prevede un’ulteriore detrazione fissata in misura pari a 992 euro per i primi tre anni di locazione.


Locazione: modalità di registrazione

La registrazione di un contratto di affitto deve essere fatta entro 30 giorni dalla data di stipula del contratto o dalla sua decorrenza se anteriore.
L'imposta di registro è pari al 2% del canone annuo, con un minimo di 67 euro. Tale imposta è a carico del conduttore e del locatore in parti uguali.
Per i contratti a canone agevolato il corrispettivo annuo dell'imposta è pari al 70%.
Per i contratti di durata pluriennale l'imposta può essere assolta sul corrispettivo pattuito per l'intero periodo oppure su quello di ogni anno. In caso di risoluzione anticipata si ha diritto al rimborso del tributo relativo alle annualità successive a quella in corso.
Il deposito cauzionale non è soggetto a imposta di registro se è prestato dall'inquilino. Se la garanzia è prestata da terzi l'imposta ammonta allo 0,5% dell'importo.

La crisi fa riscoprire la nuda proprieta' e l'affitto con riscatto

Nel 2011 l'offerta delle case in vendita con nuda proprieta' e' cresciuta del 13%. Il vantaggio per chi compra la nuda proprieta' e' un prezzo piu' basso: dal 5% al 40%. Apposite tabelle del Ministero dell'Economia stabiliscono il valore dell'usufrutto rispetto a quello della proprieta' in base all'eta' dell'usufruttuario. La scelta e' spesso dettata, da parte del titolare del diritto reale, dall'esigenza di liquidita'. Chi compra, invece, non ha solitamente la necessita' di utilizzare l'immobile nel breve periodo. Una formula alternativa per chi vuole comperare casa ma non dispone della cifra iniziale per l'acquisto e' il Rent to Buy - affitto con riscatto. Questa formula consente ai costruttori con immobili invenduti di affittare l'appartamento con l'opzione di un contratto di affitto che si trasforma, in un secondo tempo, in acquisto. Chi compra puo', in questo modo, patrimonializzare i canoni v…