Post

Bolletta gas e luce: i nuovi rincari previsti nel 2021

Immagine
Quest'anno inizia all'insegna dei rincari per quanto riguarda le spese relative a luce e gas.  Nello specifico la luce avrà un aumento in bolletta del 4,5%, mentre per il gas si avrà un aumento del 5,3%. I rincari sono dovuti  alle quotazioni delle materie prime all'ingrosso che sono tornate ai livelli di un anno fa e  andranno a interessare le famiglie che sono in regime di maggior tutela e che non hanno effettuato il passaggio al mercato libero.  Le famiglie presteranno quindi più attenzione ai consumi e alle bollette, il che porterà a un risparmio di circa 146 euro all'anno per famiglia. Si prospetta una spesa per l'elettricità di circa 488€ per il periodo compreso tra il 1 aprile 2020 e il 31 marzo 2021, rispetto ai 12 mesi precedenti, la variazione è del -10,2%. Lo scarto risulta di 55€ all'anno. Per quanto riguarda la bolletta del gas, questa sarà pari a 950€ all'anno, dove la variazione è del -8,8% rispetto all'anno precedente, con un risparmio di

Ampliamento volume riscaldato, rientra nel Superbonus?

Immagine
L'agenzia delle Entrate fornisce alcuni chiarimenti in merito al Superbonus. Nello specifico, con la risposta n. 24 dell'8 gennaio 2021, L'Agenzia ha risposto a un interpello in merito alla possibilità di usufruire delle detrazioni previste dal Superbonus al 110% anche per interventi che prevedono un ampliamento del volume riscaldato.  Nell'istanza in oggetto, il contribuente chiedeva se potesse usufruire delle detrazioni previste dal Superbonus per lavori di ristrutturazione senza demolizione, in un'abitazione unifamiliare funzionalmente indipendente, che prevedano un ampliamento del volume riscaldato e interventi di efficientamento energetico sulla porzione di abitazione già esistente, quali cappotto esterno, impianto fotovoltaico e pompa di calore, con un miglioramento di almeno due classi energetiche.  Rispondendo, l'Agenzia delle Entrate ha fatto riferimento alla circolare dell'8 luglio 2020 n. 19/E, la quale ribadiva che nel caso di lavori di ristruttu

Legge di Bilancio 2021: quali sono i bonus casa prorogati?

Immagine
La legge di Bilancio 2021, che è stata approvata in via definitiva dal Senato e il cui testo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, introduce nuovi bonus per la casa e per l'edilizia e ne conferma alcuni già esistenti.  Tra le misure più attese vediamo sicuramente la proroga dell' Ecobonus al 110% , il quale, fino al 30 giugno 2021, consente ai contribuenti di usufruire del Superbonus, 31 dicembre per i lavori già iniziati.  L' Ecobonus 2021 invece, già presente gli anni scorsi, consente di usufruire di una detrazione con aliquota variabile dal 50% al 75% per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili. Uno dei principali bonus per la casa, che viene prorogato anche per quest'anno, è sicuramente il Bonus Ristrutturazioni , che consente di ottenere una detrazione del 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia di immobili e/o parti comuni di edifici condominiali.  Il Bonus Mobili , che va a braccetto con il Bonus Ristrutturazioni, viene proro

Superbonus al 110%: applicabile alle villette a schiera?

Immagine
L'Agenzia delle Entrate fornisce alcuni chiarimenti in merito all'applicabilità del Superbonus al 110% alle villette a schiera, inserite in un contesto comune.  La risposta è la n.9 del 5 gennaio 2021 e tramite questa l'Agenzia ha risposto a un quesito riguardante l'applicabilità degli incentivi del Superbonus al 110% per interventi eseguiti su una villetta a schiera la quale fa parte di un residence e alla quale si accede mediante passo carraio privato, comune a più abitazioni.  L'Agenzia sottolinea che le villette a schiera si identificano come edifici funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi, per questo motivo hanno anch'esse diritto agli incentivi previsti dal Superbonus. Il fatto di essere funzionalmente autonome deriva dalla presenza di elementi posseduti a titolo individuale, quali numero civico, cancello o portone di ingresso, tetto, eventuale parcheggio e giardino.  Photo Credits: Pinterest.it e Google Images Visita  https://www.serv

Tendenze: Illuminating e Ultimate Gray, i colori del 2021

Immagine
Il Pantone Color Institute ha eletto due "Pantone Color of the Year 2021", che ogni anno indica le tonalità di maggior tendenza; nel 2020 era toccato al Classic Blue, quest'anno vediamo l'Ultimate Gray e l'Illuminating.  L'Istituto descrive i due colori come portatori di luce ed energia.  Nello specifico si tratta di una tonalità di grigio e di una tonalità di giallo, in grado di creare abbinamenti originali e particolarmente ricercati, con lo scopo di trasmettere messaggi di forza e speranza, in un periodo così complicato come quello che stiamo vivendo.  La particolarità dei due colori è risiede nel fatto che sono colori "indipendenti" l'uno dall'altro e la potenza da essi trasmessa è ideale anche per la decorazione di interni. L'Illuminating è un giallo caldo ispirato alle giornate di sole, mentre l'Ultimate Gray è una tonalità di grigio che non risente del trascorrere del tempo, semplice ed elegante.  Entrambi i colori mantengono a

Amazon e il fondo immobiliare per costruire case popolari

Immagine
Amazon ha istituito un fondo immobiliare, che ha l'obiettivo di costruire almeno 20.000 case popolari per offrire in aiuto alle famiglie di Seattle nello Stato di Washington, Arlington in Virginia e Nashville in Tennessee. Queste tre città sono state scelte perché l'azienda conta a Seattle (dove ha la sede principale) oltre 75mile dipendenti e prevede di assumere in Virginia e in Tennessee almeno 5mila lavoratori entro i prossimi cinque anni.  Inoltre in queste aree, negli ultimi anni, i prezzi delle case sono aumentati in modo esponenziale, mettendo in ginocchio tantissime famiglie che vivevano lì prima dell'arrivo di Amazon.  Jeff Bezos, fondatore, presidente e amministratore delegato di Amazon, ha lanciato l'Housing Equity Fund per la costruzione di nuove abitazioni che consentano alle famiglie a basso reddito di poter comprare casa in aree urbane servite. Occorre sottolineare che il piano del fondo prevede anche prestiti e sovvenzioni a basso costo alle società edil

Imu seconda casa: quando è possibile non pagarla?

Immagine
Purtroppo non è possibile ottenere alcuna esenzione in merito all'Imu sulla seconda casa, questa tassa infatti deve sempre essere versata in caso di possesso di una o più seconde case.  La legge prevede, infatti, che l'Imu non sia dovuta solamente per l'immobile adibito ad abitazione principale; ciò significa che il proprietario dell'immobile e i componenti del suo nucleo famigliare devono vivere in tale abitazione per la maggior parte dell'anno. Si escludono quindi tutte le case vacanza o utilizzate per brevi periodi di tempo.  L'Imu si determina in base al valore dell'immobile e delle relative pertinenze, moltiplicando quindi per l'aliquota che viene pubblicata sul sito del Dipartimento delle Finanze. Inoltre si fa sempre riferimento al secondo semestre o al conguaglio.  Nel caso in cui la seconda casa venisse ceduta in comodato d'uso a figli o parenti di primo grado, senza percepire un canone di locazione, bisogna comunque pagare l'Imu? In que

Legge di Bilancio 2021: le novità sugli affitti brevi

Immagine
All'interno della Legge di Bilancio 2021 vi sono alcune novità in merito agli affitti brevi. Tra le norme che sono state approvate nella manovra fiscale, troviamo la possibilità di adesione al regime in cedolare secca per le locazioni brevi solo per un limite massimo di quattro immobili concessi in locazione.  Con la normativa degli anni passati, per gli affitti brevi (durata inferiore ai 30 giorni), si poteva aderire alla cedolare secca, con aliquota fissa al 21%. La situazione viene parzialmente cambiata con l'entrata in vigore dal 1° gennaio di quest'anno della Legge di Bilancio 2021. Infatti è stato stabilito che il regime agevolato della cedolare secca al 21% può essere applicato a un massimo di quattro immobili locati per breve periodo.  Qualora un proprietario dovesse locare un numero maggiore di immobili, si configura come attività di impresa, per la quale diventa necessaria l'apertura di una partita IVA. Tali regole vengono fatte valere anche per i contratti ch

Sostituzione della caldaia e SuperBonus al 110%

Immagine
Per la sostituzione della caldaia, è possibile beneficiare del SuperBonus al 110%?  L'Agenzia delle Entrate fornisce la sua risposta (n.600), spiegando che la sostituzione della caldaia rientra negli interventi per i quali si può usufruire del bonus, siccome gli interventi previsti rientrano tra i trainanti e i trainati. L'Agenzia ha sottolineato che nel caso specifico, preso in esame nel quesito, in cui viene sostituita una caldaia a gasolio che è adibita a riscaldamento dell'abitazione e alla produzione di acqua calda sanitaria, con uno scaldabagno a pompa di calore per la produzione di acqua calda e una termostufa a pellet per il riscaldamento dell'abitazione, è possibile usufruire del SuperBonus. Questo è possibile in quanto lo scaldabagno a pompa di calore, per la produzione di acqua calda sanitaria, fa parte degli interventi trainanti, mentre la termostufa a pellet in qualità di generatore di calore alimentato a biomassa combustibile fa parte degli interventi di e

Trasloco smart: le app che semplificano il cambiare casa

Immagine
Quando si sta cambiando casa, l'entusiasmo e l'emozione vengono sostituiti dallo sconforto quando si arriva al momento dell'organizzazione del trasloco. Certo, è possibile affidarsi alle imprese che si occupano di traslochi, ma se si volesse contenere le spese? In questo post troverai qualche semplice trucco per rendere pratico, economico e smart il tuo trasloco. Grazie al nostro smartphone possiamo trovare alcune app particolarmente utili, grazie alle quali è possibile creare degli "scatoloni" virtuali, con tanto di foto, in modo da sapere in quale scatolone è stato sistemato un determinato oggetto. Per questa funzione puoi installare app  come HomeInventory e BoxMeUp. Grazie alla app MoveAdvisor invece, puoi calcolare il peso e l'ingombro degli scatoloni, rendendo più semplice il momento in cui dovranno essere trasportati nella nuova casa e risistemato tutto il contenuto.  Se ti occorre un trasportatore, per trovare quello più economico puoi utilizzare la ap

Isolare dal freddo le pareti interne della propria casa

Immagine
Una casa può essere isolata dal freddo non solo tramite cappotto esterno, ma anche mediante le pareti interne. Una soluzione di questo tipo, non solo isola dal freddo, ma limita anche l'umidità, oltre che ottenere un risparmio sulle bollette e ridurre le emissioni di CO2 proteggendo l'ambiente.  Vi sono tre diverse tipologie di materiali utilizzabili per l'isolamento termico, quali: naturali, minerali o sintetici.  Tra gli isolanti naturali , riciclati ed ecologici, rientra ad esempio il sughero, il quale ha ottime proprietà, oltre che essere 100% eco-friendly. Il sughero è particolarmente isolante e si può utilizzare sia per pavimenti che per le pareti, ha una durata lunga e protegge dall'umidità, inoltre è ipoallergenico. Un ulteriore materiale naturale isolante è il geotessuto, il quale è realizzato con materiali tessili riciclati e riciclabili e che offre un ottimo isolamento acustico e termico. Tra gli isolanti minerali più utilizzati troviamo la fibra di vetro, u

Tendenze: quando un murale di Banksy aumenta il valore della casa

Immagine
La street art può aumentare il valore di una casa invece di diminuirlo? La risposta è sì. È successo a Bristol, dove la signora Aileen Makin stava per vendere la propria casa per circa 300.000£ (poco più di 350.000€), ma le trattative sono state interrotte dalla comparsa, su una delle facciate, di un'opera del famoso artista Banksy: ora per la vendita della casa, la proprietaria può incassare più di 5 milioni di sterline.  I documenti per la vendita erano pronti per essere firmati, quando è comparso il nuovo murale dell'artista di cui nessuno conosce l'identità, che ha completamente stravolto il valore della casa. Il murale ritrae una signora che starnutisce, per questo motivo è stato ribattezzato Aachoo!! , ed è stato rivendicato da Banksy sul suo profilo Instagram. La particolarità del murale è che trovandosi in una strada in pendenza, visto da una certa angolazione, sembra che lo starnuto della signora abbia inclinato gli edifici della via.   È stata immediatamente insta

Affitti di immobili commerciali: prorogato il bonus al 60%

Immagine
Il Decreto Ristori e il Decreto Ristori Bis prorogano il bonus fiscale sugli affitti degli immobili commerciali e introducono anche la possibilità di usufruire a questa agevolazione a ulteriori categorie che erano rimaste escluse dall'ultimo Dpcm di novembre.  Tutte le imprese che si trovano in zone caratterizzate dalla massima gravità, possono contare contare su un credito di imposta a fondo perduto, cedibile al proprietario dell'immobile affittato pari al 60% del canone relativo ai mesi di ottobre, novembre, dicembre. Di tale agevolazione può usufruire anche chi ha contratti di affitto d'azienda, con un tetto massimo del 30%. Inizialmente il bonus affitto era stato introdotto dal Decreto Ristori per i mesi di marzo, aprile e maggio, poi esteso ai mesi di ottobre, novembre, dicembre.  Ora il contributo può essere richiesto da tutte le attività produttive avviate nell'anno 2019, senza il vincolo di una diminuzione del fatturato equivalente al 50%.  Per poter usufruire d

Nuda proprietà: di cosa si tratta e come funziona?

Immagine
Quando si parla di "nuda proprietà" di un immobile, a grandi linee sappiamo tutti di che cosa si tratta, ma probabilmente ci sfuggono alcuni dettagli. Quindi, cos'è nello specifico la nuda proprietà? Con questa espressione si sta indicando il valore di un immobile decurtato dell'usufrutto, ossia con la possibilità che un altro soggetto usufruisca di tale immobile. In poche parole, il proprietario dell'immobile lo mette in vendita, ma conserva comunque il diritto di viverci fintanto non sarà raggiunta la scadenza che è stata indicata nel contratto di vendita. Il soggetto che acquista diventa quindi il nudo proprietario, mentre il venditore diventa l'usufruttuario. Per determinare il valore dell'immobile occorre avvalersi di una perizia professionale. Nello specifico viene moltiplicato il valore di mercato dell'immobile per un coefficiente, il quale viene determinato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, che dipende dall'età dell'usufr

Tendenze: lo stile "raw" per rinnovare la tua casa

Immagine
Trascorrendo molto tempo tempo in casa, potrebbe venirvi voglia di rinnovare gli ambienti domestici, rendendoli più accoglienti. Il trend del momento è quello dello stile raw che letteralmente significa grezzo/crudo che ha l'obiettivo di rendere gli spazi della casa più curati grazie all'utilizzo di elementi e materiali naturali, oltre che l'utilizzo di piante come decorazione degli ambienti.  Uno stile di questo tipo favorisce il sentirsi al contatto con la natura, anche quando si è costretti per lungo tempo a restare dentro casa. Il suo scopo è quello di donare agli spazi domestici un clima di serenità, calma e pace, andando ad utilizzare materiali ed elementi semplici e primitivi. Tra tutti vengono utilizzati maggiormente le fibre naturali, il legno e  la pietra; in generale si va alla ricerca dell'essenziale, con linee semplici e l'utilizzo di legno decapato.  Lo stile raw prevede ambienti curati e in ordine, ma va alla ricerca dell'imperfezione, con detta

Appartamento vuoto, le spese condominiali vengono ridotte?

Immagine
Quando un appartamento all'interno di un condominio è vuoto, le spese condominiali devono essere comunque pagate? Oppure potrebbero, quantomeno, subire una riduzione? Purtroppo no, infatti, acquistando un immobile all'interno di un complesso condominiale, vengono assunti precisi obblighi, tra i quali rientra anche il pagamento delle spese in merito alla manutenzione di aree comuni.  All'interno del Codice Civile è previsto che le spese inerenti a manutenzione, conservazione e godimento di zone comuni dell'edificio devono essere sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno. In altre parole: le spese condominiali sono direttamente proporzionali alla quantità di millesimi di cui il soggetto è proprietario. Questo perché quando si acquista un immobile in un condominio, automaticamente si diventa proprietari anche delle parti comuni (come le scale, l'ascensore, il giardino se presente ecc), indipendentemente dall'uso che ne fa

Natale in casa? Assicurati di avere gli addobbi perfetti!

Immagine
Quest'anno passeremo sicuramente un Natale diverso dal solito, un Natale prettamente casalingo. Assicuriamoci quindi di avere gli addobbi perfetti e di vestire la nostra casa al meglio! In questo post abbiamo preparato alcuni consigli utili per rendere una perfetta atmosfera natalizia. Innanzitutto occorre tenere conto delle dimensioni della casa.  Attenzione a non sovraccaricare un spazio piccolo, utilizzando addobbi troppo ingombranti che renderebbero l'ambiente soffocante. Per non rinunciare all'atmosfera natalizia in un appartamento di dimensioni ridotte bastano pochi e semplici accorgimenti. Invece di un vero e proprio  albero di Natale, addobba un ramo in un vaso di vetro, oppure posiziona piccoli alberelli di legno su una mensola o sul tavolo. Un'altra soluzione può essere quella di decorare gli oggetti della tua quotidianità: aggiungi le palline sulle mensole o appendile alle maniglie delle porte e addobba le sedie con fiocchi natalizi.  Tra gli imperativi di qu