Post

La Rubrica di Valeria: consigli per la pulizia del forno

Immagine
La pulizia del forno è un'operazione che spesso non viene eseguita, un po' per dimenticanza e un po' perché occorre avere abbastanza tempo a disposizione. Se usi spesso questo elettrodomestico ti consiglio di pulirlo almeno una volta a settimana, infatti, mantenendo le pareti pulite il calore si diffonderà più facilmente e più velocemente. Questo ti permette di evitare sprechi inutili di energia elettrica. Inoltre, devi considerare il fatto che un forno sporco aumenta la proliferazione dei batteri e i cattivi odori possono agire alterando il sapore dei tuoi cibi. 

In commercio esistono forni autopulenti, i quali raggiungono temperature talmente elevate che i residui degli alimenti vengono carbonizzati e ridotti in cenere. Terminato il ciclo di auto-pulizia occorre rimuovere i residui depositati sul fondo del forno.
Se non possiedi un forno di questo tipo però, dovrai procedere tu stesso con la pulizia. Ecco quindi una lista di consigli utili per rendere l'operazione meno…

Imposta di successione: è possibile rateizzarla?

Immagine
L'imposta di successione può essere pagata a rate. La regolamentazione viene stabilita nell'articolo 38 del D.Lgs n. 346/1990, il quale è il testo unico delle disposizioni relative all'imposta sulle donazioni e sulle successioni.

È possibile rateizzare l'imposta di successione qualora l'importo superi i 1.000€. Se questa condizione è presente allora è possibile pagare il 20% dell'imposta entro 60 giorni dal momento in cui è stato notificato l'avviso di liquidazione e tutta la restante somma suddividendola in 8 rate trimestrali, oppure in 12 rate trimestrali qualora l'importo dovuto fosse superiore ai 20.000€. Ogni rata avrà scadenza l'ultimo giorno di ogni trimestre. Sugli importi che sono stati rateizzati sono dovuti anche gli interessi, i quali vengono calcolati dal giorno immediatamente successivo al versamento del 20% dell'imposta versato inizialmente. 
Photo Credits: Google Images


Visita https://www.serviziimmobiliari.eu/ per scoprire i nostri…

Riscaldamento: Italia divisa in 6 zone

Immagine
La stagione invernale si avvicina, quindi oltre al cambio degli armadi e il rispolvero di panni e coperte, ecco che ci si appresta ad accendere il riscaldamento all'interno delle nostre abitazioni.

Il Dpr 412/1993 ha suddiviso l'Italia in 6 differenti aree climatiche, individuate in funzione dei gradi/giorno. Si tratta di un calcolo che considera le differenze positive giornaliere tra la temperatura media esterna giornaliera e la temperatura degli ambienti interni, che viene fissata convenzionalmente sui 20° C. Mediante questa misura è possibile definire il fabbisogno termico per il riscaldamento delle abitazioni nelle differenti zone d'Italia.
Viene inoltre definito, in questo modo, per ciascuna zona della penisola, il periodo di accensione e il tempo massimo per il quale il riscaldamento centralizzato condominiale può restare acceso. Nel caso in cui ci si trovi in presenza di eventi straordinari, come ad esempio un inverno particolarmente rigido, i valori possono essere mo…

Affitti in nero: cosa si rischia?

Immagine
Affittare un immobile in nero è particolarmente rischioso e i soggetti interessati, parte locatrice e parte conduttrice, possono incappare in numerosi svantaggi. Per questo motivo è importante che le locazioni vengano eseguite in regola, chiarendo gli aspetti legali del contratto.

Innanzitutto, in caso di affitto in nero, il proprietario dell'immobile non può avanzare diritti su quest'ultimo. Inoltre vi sono anche i rischi fiscali; l'evasione viene ovviamente considerata un reato, per questo motivo il locatore può ricevere richieste di pagamento e una cartella esattoriale per il pagamento dell'imposta di registro evasa. Le sanzioni sono calcolate in base a percentuali che vanno dal 60% al 120% dell'imposta evasa qualora non vi fosse indicazione, in fase di dichiarazione dei redditi, per i canoni di locazione che superano 200,00€. Nel caso in cui il canone non fosse stato dichiarato nella sua interezza (dichiarazione infedele) si tratterà di una percentuale che va da…

Registrazione contratti online: risparmiare tempo con un solo click

Immagine
Dal 2001 è attiva la possibilità di registrare online i contratti di locazione sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Si tratta di un servizio particolarmente utile che permette di risparmiare tempo, snellendo le procedure e evitando di doversi recare presso gli uffici per la registrazione.

Prima della nascita del portale i contribuenti erano costretti ad eseguire diversi passaggi prima di poter vedere effettivamente registrato il proprio contratto di locazione. Occorreva infatti recarsi presso l'ufficio territoriale per ottenere la modulistica necessaria, andare in banca per effettuare il versamento, recarsi nuovamente all'ufficio territoriale per effettuare la registrazione del contratto ed infine, dopo qualche giorno, tornare a ritirare la copia registrata del contratto. Grazie alla piattaforma è possibile risparmiare tempo, eseguendo la registrazione in un solo passaggio e evitando inutili file agli sportelli.

Sulla piattaforma possono essere caricati tutti i contratti di …

Tendenze: Giornate FAI d'Autunno, scopri gli ex edifici militari

Immagine
Il FAI, Fondo Ambiente Italiano, anche quest'anno ha organizzato le Giornate FAI d'Autunno, in programma per sabato 12 e domenica 13 ottobre. Tra le numerose aperture vediamo anche quelle di alcuni ex edifici militari disseminati sul nostro territorio, dando la possibilità ai visitatori di apprezzare le tecniche militari e l'ingegnosità del passato. Come si legge sul sito del FAI: "Torna il weekend dedicato alla bellezza. 700 luoghi del nostro Paese inaccessibili o poco valorizzati da scoprire attraverso occhi nuovi e prospettive insolite".
Vediamo alcuni degli edifici militari storici che apriranno le parte questo weekend.

A Varese vendiamo , un ex hangar del reparto idrovolanti di Aermacchi, in cui a partire dal 1907 venivano prodotti elicotteri, mentre dalla Seconda Guerra Mondiale, l'azienda ha iniziato a produrre motociclette. Durante la visita sarà possibile seguire le fasi che vanno dalla produzione, fino ai test per l'omologazione e alla messa in st…

Vivere in un ambiente sano: come fare?

Immagine
Oggi si parla sempre più spesso di edifici ed ambienti che possano garantire il benessere fisico e psicologico di chi li vive, a partire dalla propria abitazione, passando per gli uffici e le scuole. 

La casa è sicuramente al primo posto tra gli ambienti per i quali si esige salubrità, inoltre rappresenta un valore aggiunto e un aumento del valore economico quando ci si trova in fase di progettazione di nuovi edifici o di ristrutturazione. Gli edifici con caratteristiche green, spesso hanno un valore commerciale che sorpassa anche del 10% il valore degli edifici che non godono di queste specifiche caratteristiche. Per quanto riguarda gli ambienti di lavoro invece, come ad esempio gli uffici, questi possono addirittura avere un valore superiore del 12%. Inoltre, i tempi di vendita di questi immobili si accorciano.

Le caratteristiche che interessano maggiormente i cittadini sono lo stato degli impianti di riscaldamento e condizionamento, la qualità dell'aria, l'assenza/presenza di…